Autore: Antonio 2

Serie B

Incastrati dalle telecamere di videosorveglianza: pioggia di Daspo per una tifoseria

Arrivano alcuni Daspo per una tifoseria

Giorni difficili per una tifoseria che ieri è stata colpita da numerosi Daspo. Per i meno esperti, il termine Daspo è acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive: si tratta di una misura prevista dalla legge italiana al fine di impedire aggressioni violente nei luoghi degli avvenimenti sportivi.

Una protesta, che ha fatto il giro d’Italia per l’originalità, è costato i Daspo ai tifosi. Si tratta della protesta con i palloni in campo attuata durante un’amichevole dai tifosi della Salernitana. Come riportato nell’edizione odierna del quotidiano “La Città”, il questore di Salerno avrebbe individuato gli artefici della protesta allo stadio Arechi dello scorso 12 settembre, durante l’amichevole Salernitana-Virtus Francavilla. La contestazione andata in scena aveva prodotto una breve interruzione della partita, senza però alcun momento di tensione. Pare che siano state determinanti le videocamere dell’impianto di sorveglianza per identificare i responsabili, i quali in queste ore avrebbero ricevuto i provvedimenti Daspo da due a cinque anni, con e senza obbligo di firma.

Le gare di Serie B

Una Serie B che inizia con tantissimi pareggi. Già venerdì, nell’anticipo tra Monza e Spal aveva prevalso l’equilibrio (anche se a conti fatti forse i lombardi avrebbero meritato qualcosa in più), poi ieri 5 pareggi su 7 gare: il Lecce ha pareggiato al «Via del mare» contro il Pordenone, il Pescara è stato fermato sul pareggio dal Chievo Verona. Pareggi anche tra Salernitana e Reggina, Brescia ed Ascoli e Cosenza e Virtus Entella. Gli unici che sorridono sono Empoli (che ha battuto il Frosinone) e Venezia che ha vinto contro il Vicenza.