Autore: Annarita Faggioni

Social network - Facebook - Apple - App

Facebook potenzia l’AI per le notizie: riassunti in tempo reale

Facebook potenzia l’Intelligenza Artificiale per le notizie. L’obiettivo è creare dei riassunti delle notizie già nel social network

Facebook ha potenziato il proprio algoritmo per le notizie. Il nuovo strumento permetterà di scoprire il contenuto di una notizia prima di cliccare sul link dove si trova. Ecco come funzionerà il nuovo strumento attualmente in fase di studio.

AI di Facebook: come sarà?

Per quello che si sa ora da fonti ufficiali, Facebook sta lavorando a un algoritmo che riassumerà le notizie che sono condivise dai canali di informazione, da siti e da blog all’interno della piattaforma di Mark Zuckerberg.

Quindi, quando l’utente andrà a vedere una notizia, invece di inserire un’anteprima come avviene oggi, Facebook mostrerà un elenco puntato con tutti gli argomenti della notizia, di fatto riassumendola.

L’utente potrà decidere se vorrà vederla, oppure se accontentarsi delle informazioni in elenco e passare ad altro. L’idea sarebbe stata esposta nell’ultima riunione di fine anno della società da parte del direttore tecnico Mike Schroepfer.

Anche se la riunione si è svolta a porte chiuse, la notizia è apparsa prima sul canale online americano BuzzFeed e da lì in tutto il mondo. La riunione si è svolta ieri sera.

L’Intelligenza Artificiale di questo strumento si chiamerà TLDR. Si tratta di un acronimo. Infatti, sta per Too Long Didn’t Read, che significa Troppo lungo, non l’ho letto.

In futuro, Facebook potrebbe anche pensare di fornire una sintesi vocale per le notizie con questo strumento di sintesi delle notizie. Se questo fosse confermato, sarebbe pensato per gli utenti mobile.

Il progetto dell’Intelligenza Artificiale per riassumere le notizie non è il primo che la piattaforma vuole mettere a punto nel 2021. Infatti, ci sarebbe in lavorazione anche un traduttore universale automatico per i contenuti, in grado di potenziare la funzione già presente sul social network.

Un altro progetto interessante riguarderebbe un social network completamente in realtà virtuale. Si chiamerebbe Horizon e le persone interagirebbero tra di loro attraverso degli avatar.

In più, collegato a questo ultimo progetto, ci sarebbe quello del sensore, in grado di trasformare gli stimoli dati dal cervello in comandi con cui interagire sulla piattaforma.

L’app di Collab

L’ultimo progetto completato in casa Facebook si chiama Collab ed è stato lanciato proprio ieri, 15 dicembre 2020. L’app permette di creare canzoni e brani utilizzando pezzi che altre persone condividono sull’applicazione.

Al momento, l’app è in beta testing solo per gli utenti che hanno un iPhone o un dispositivo Apple in genere (quindi, solo per sistema operativo iOS o MacOS). In più, si può accedere solo su invito di Facebook.

L’app permetterà anche di gestire video sfruttando 2-3 fonti diverse. L’idea nasce da TikTok, che sta diventando per Facebook un concorrente da affrontare sul mercato dei social.

Collab ha anche un feed, dove tutti possono inserire i propri video una volta completato il mix. Tutto quello che si pubblica, però, può essere utilizzato dagli altri utenti man mano che si sviluppa la piattaforma.