Empoli- Chievo: è caos in Serie B. La Lega non rinvia la gara della capolista

Empoli- Chievo: è caos in Serie B. La Lega non rinvia la gara della capolista

In Serie B, c’è un caso bollente.

La Lega B davanti ad un precipizio caotico. L’Empoli era sicuro di poter rinviare la gara contro il Chievo Verona prevista per domani. Invece, la Lega B è pronta a bloccare (e quindi non concedere) il rinvio del match. L’incertezza adesso regna sovrana.

Andiamo per gradi. A seguito dei numerosi registrati in casa toscana (in tutto se ne contano addirittura 13, uno dei focolai più consistenti dell’ultimo periodo nel mondo del calcio), l’ASL locale aveva deciso di sospendere le attività del gruppo di Dionisi fino a Mercoledì. L’Empoli, quindi, sperava che il documento dell’ASL potesse dare l’ok non solo per la gara di Serie B contro la Cremonese (che è stata effettivamente rinviata), ma anche per il rinvio di Empoli- Chievo. Così, però, non è stato.

Regole chiare e votate dai club di Serie B: un solo slot rinvio

Le regole sono chiare sin da inizio anno calcistico: ogni squadra ha soltanto uno slot per il rinvio delle gare. Infatti, si sono viste situazioni davvero assurde in questo anno segnato dalla pandemia. Il Palermo, in Serie C, si presentò nel derby con il Catania con pochissimi calciatori in panchina pur di non perdere a tavolino, tanto per fare un esempio.

L’Empoli ha deciso di giocarsi l’unico slot rinvio a disposizione di ciascuna squadra contro la Cremonese, ora contro il Chievo deve scendere in campo. Da una parte l’ASL che ha bloccato l’attività sportiva dell’Empoli, dall’altra la Lega B con le sue regole. Come si risolverà la vicenda?