Autore: Annarita Faggioni

Netflix

30
Lug 2020

Emmy Awards: Netflix fa il pieno di nominations

La notizia importante perché per la prima volta Netflix supera HBO per quanto riguarda le nomination agli Emmy

Sono ben 160 le nomination agli Emmy per Netflix come produttore. Questo significa che, dopo che Netflix era stata superata nel 2018 e nel 2019, ora si riprende la rivincita rispetto ad HBO.

Le due piattaforme in streaming, infatti, sono concorrenti da diverso tempo. Quindi, HBO ha visto passare le sue nomination da 137 nel 2019 a 107 quest’anno, mentre Netflix arriva a 160.

Infatti, gli Emmy sono il premio più importante per quanto riguarda la televisione internazionale. Quest’anno è la 72esima edizione della manifestazione e vengono premiate 500 produzioni che vanno da giugno 2019 a maggio 2020, quindi completate prima del Coronavirus.

Per quest’anno, ecco come va la classifica:

  1. Netflix;
  2. HBO;
  3. NBC;
  4. ABC;
  5. FX;
  6. Prime Video;
  7. CBS;
  8. Disney +;
  9. Apple Tv.

Apple TV e Disney + hanno ricevuto le prime candidature agli Emmy per le serie Morning Show e The Mandalorian.

Per Netflix la corsa agli Emmy è iniziata nel 2013. Da quel momento Netflix ha sempre visto aumentare le sue nomination, ma mai abbastanza per superare HBO, fino a quest’anno. Quali sono le serie TV che hanno permesso a Netflix di ottenere questo risultato?

Netflix: le serie con più nomination

Quali sono le serie Netflix che hanno fatto incetta di premi? La prima è sicuramente Watchmen, che ha ottenuto 26 candidature, seguita dalle 20 candidature di Marvelous Mrs. Maisel.

Subito dopo, al terzo posto ci sono Ozark e la serie Tv Succession con 18 candidature ciascuna.

Pare che i critici non abbiano apprezzato Westworld, nonostante il parere invece favorevole del pubblico.

Per le altre candidature, invece, ci sono:

  • Rami, lo show di Ramy Youssef di Hulu;
  • Crown;
  • Killing Eve;
  • Mrs. Meisel di Amazon.

In più, nomination anche per Cate Blanchett per Mrs. America. All’appello ci sono anche tre miniserie:

  • Umbelievable;
  • Unorthodox;
  • Handmaid’s Tale.

Streaming: come è andato il mercato italiano nel lockdown

In Italia, durante il lockdown, si sono visti più film che serie TV. Nel 2019, il settore ha fatturato 255,6 milioni di euro in Italia, meno 11,5% rispetto al 2018. Il digitale sale al 39,7% rispetto al 33,2% del 2018.

La ricerca è cresciuta del 73% durante il periodo di lockdown. Anche se il digitale è un ottimo modo per ottenere film e serie TV immediatamente, c’è anche chi continua a gradire DVD e Blu-ray, soprattutto per una questione generazionale.

Quindi, mentre gli adulti sono più portati ad avere supporto fisico, i ragazzi, invece, preferiscono i servizi in streaming. In ogni caso, i cataloghi vanno aumentando e anche la loro qualità.

Infatti, sempre più spesso, i contenuti originali nelle serie Tv e nei film offrono trame avvincenti e storie con un certo numero di serie da seguire. Non resta che attendere gli esiti del premio dopo le nomination. Per capire gli effetti del lockdown sul mondo delle serie Tv, invece, basta vedere a quante sono state spostate di recente, anche da parte di Marvel.