Autore: Luigi Mercantile

Juventus

28
Set

Don Balon: «Juve, Sarri si oppose all’acquisto di Isco»

Secondo il quotidiano spagnolo il tecnico bianconero si oppose all’acquisto del giocatore del Real Madrid.

La notizia che lancia Don Balon, quotidiano spagnolo, è di quelle pesanti. La Juve, quando Massimiliano Allegri era ancora sulla panchina bianconera, aveva trovato un accordo con il Real Madrid per acquistare Isco. Il trequartista spagnolo ha vissuto un gran momento con i Blancos, ma ultimamente il giocatore sta trovando poco spazio.

Eppure, Isco ha reso al meglio delle sue qualità proprio quando ad allenare il Real Madrid c’era Zinedine Zidane che ora è tornato sulla banchina dei Blancos. Secondo Don Balon la Juventus aveva trovato un accordo con Florentino Perez sulla base di 70-80 milioni. Il club di Agnelli avrebbe garantito ad Isco un ingaggio annuale di 10 milioni di euro e il giocatore avevo preso in considerazione l’offerta per trovare più spazio e magari anche per giocare di nuovo con Cristiano Ronaldo. Per raggiungere l’obiettivo la Juventus avrebbe dovuto vendere uno dei prezzi pregiati ed i nomi più indicati per la cessione erano Dybala e Douglas Costa.

Il no di Sarri per Isco

Probabilmente se Allegri fosse rimasto sulla panchina della Juventus alla fine il club bianconero avrebbe acquistato il talento spagnolo. Ma l’arrivo di Sarri ha cambiato le carte in tavola. Le motivazioni sono varie: il tecnico ha preferito non vendere Dybala o Douglas Costa, ritenuti entrambi giocatori di spessore e adatti al suo gioco.

Ma non solo perché cosi facendo la Juventus ha potuto investire quei soldi per un giocatore diverso. Ed infatti, a cifre molto simili è stato completato il trasferimento del giovane difensore Olandese ex Ajax, De Light. Al momento la scelta ha ripagato la Juve, sopratutto tenendo conto dell’infortunio di Chiellini e dell’utilizzo di Ramsey, e non solo lui, nel ruolo di trequartista.