Autore: Costantino Ferrulli

Serie tv e Fiction

Doc – Nelle tue mani, le anticipazioni di Raffaele Esposito: cosa accadrà al dottor Marco Sardoni

L’attore napoletano, che nella fiction Rai interpreta il ruolo del cattivo, svela qualche indiscrezione sul suo personaggio

Nella fiction di successo di Rai 1, Doc – Nelle tue mani , sono tanti i personaggi amati dal numeroso pubblico televisivo, oltre 7 milioni, che ogni giovedì seguono le vicende del dottor Andrea Fanti e degli altri medici del Policlino Ambrosiano.

Ma c’è anche un personaggio, che non è visto di buon occhio. Si tratta del dottor Marco Sardoni, interpretato dall’attore partenopeo Raffaele Esposito.

I segreti del dottor Sardoni

Nella serie TV, il dottor Sardoni, che ha preso il posto da primario, lasciato libero dal dottor Fanti, dopo la perdita della memoria, è immischiato, con la moglie Irene, in alcuni casi di malasanità, dovuti all’utilizzo di un farmaco, il Satonal.

Per difendere la sua posizione e gli affari della moglie, il dottor Sardoni, cercherà in tutti i modi di fermare il dottor Fanti, che vuol vederci chiaro su alcune morti sospette.

Raffaele Esposito: «mio padre lavorava con il dottor Piccioni»

Intervistato da Fanpage.it , Raffaele Esposito ha raccontato la sua esperienza nell’interpretazione del ruolo del cattivo, ma ha anche svelato alcune curiosità e qualche anticipazione sul finale della prima stagione.

Il 42enne attore napoletano, ha raccontato che suo padre era dirigente della ASL di Lodi, ed era collega del dottor Pierdante Piccioni, il medico che perse la memoria degli ultimi dodici anni dopo un incidente stradale e a cui è ispirata la fiction.

Le anticipazioni di Raffaele Esposito

Raffaele Esposito nel riconoscere l’antipatia del personaggio che interpreta, detestato anche dai suoi due figli di 8 e 11 anni, ha anticipato che nel finale della prima stagione, il dottor Marco Sardoni diventerà sempre più cattivo. Il primario, pur di difendere la sua famiglia sarà disposto a tutto e si dimenticherà dell’etica professionale.

L’attore partenopeo ha anticipato che ci saranno dei capovolgimenti di fronte e ha lasciato intendere che, il suo personaggio, potrebbe anche redimersi, visto che già nell’episodio L’imprevisto, andato in onda giovedì 22 ottobre, aveva manifestato tutto il suo senso di colpa per la morte di Giovanni Pavesi.

Alla domanda se vedremo Marco Sardoni anche nella seconda stagione, la risposta di Raffaele Esposito sembra non lasciare dubbi: “è un laido individuo, è difficile che venga reintegrato”.