Autore: Annarita Faggioni

Chi è Alessandro Spanò: il 26enne che lascia il Reggiana Calcio

Ha portato su con sé numerose polemiche la scelta del difensore 26enne di lasciare Reggiana per studiare

Alessandro Spanò ha deciso di lasciare il calcio 26 anni per dedicarsi allo studio. Per farlo, ha lasciato due toccanti lettere di addio: una scritta a se stesso da bambino e una a se stesso nel futuro.

Le due lettere sono state poi diffuse a mezzo stampa. In questo modo, Alessandro ha voluto salutare anche i tifosi del Reggiana che lo hanno seguito in tutta la sua carriera. Ecco alcune curiosità su di lui e da cosa deriva questa scelta.

Alessandro Spanò: biografia e carriera sportiva

Alessandro Spano è nato a Giussano, in Monza Brianza, il 19 giugno 1994 sotto il segno dei Gemelli. Il ragazzo ha un altezza di 1 metro e 76 centimetri e un peso di circa 74 kg.

Alessandro Spanò inizia la sua carriera nel Pro Patria in Prima Divisione nel 2013. L’anno successivo è nel Reggiana, squadra che non lascerà più fino all’annuncio di oggi.

Porta così la Reggiana dalla Lega Pro alla serie C e D, fino al ritorno in C, quindi nella serie B. Le sue presenze totali quindi sono:

  • 98 in Lega Pro;
  • 24 in Prima Divisione;
  • 24 in Serie D;
  • 45 in serie C.

Una curiosità: anche in Serie C ha giocato con il ruolo di difensore, quindi non ha avuto molte occasioni per fare gol, anche se nella sua carriera ne ha collezionati ben 15 in 191 presenze.

TI POTREBBE INTERESSARE: Chi è Rita Wilson: la moglie di Tom Hanks

Alessandro Spanò: l’addio ufficiale

Alessandro Spanò ha deciso di lasciare il calcio non tanto per motivi di salute o per motivi di età, ma semplicemente perché vuole studiare. Da qui, quindi, le sue due lettere a sé bambino e a sé adulto. Al suo «Io» del passato scrive:

“(...) la tua passione ti insegnerà la dedizione al lavoro, la voglia di migliorarsi e sapersi rialzare davanti alle avversità. (...) Non immagini neanche gli sforzi che farà la tua famiglia per accompagnarti in questo viaggio. (...) Restituiscile tutto quello che potrai dentro e fuori dal campo”.

Quindi, il ragazzo non ha rimorsi sulle scelte fatte nella sua carriera sportiva, ma semplicemente ha deciso di prendere la propria strada, consapevole del percorso fatto finora.

Invece, al suo «Io» futuro, il ragazzo ha svelato la verità sul suo addio.

“(...) Non ho potuto condividere con nessuno un altro traguardo personale: una borsa di studio e l’ammissione in una Business School. Incomincia un nuovo capitolo di questo gioco infinito che è la vita”.

Quindi, dopo questa frase, il ragazzo ha deciso di ringraziare i tifosi del Reggiana e naturalmente si augura che di aver lasciato qualcosa in ognuno in campo e fuori, proprio perché ha ricevuto tanto dalla società, dai compagni, dai tifosi. Quindi, li lascia con la seguente frase:

“Inseguite il vostro vero significato e vivrete per sempre un sogno”.

Con questo augurio, Alessandro Spanò decide di chiudere la sua carriera calcistica a soli 26 anni.