Autore: Antonio 2

Caos Serie C: calciatori ammettono combine della gara

Una combine che potrebbe portare a due sentenze.

Una vera e propria bomba calcistica rischia di scoppiare sulla Serie C italiana. La combine presunta tra Picerno e Bitonto, continua a far discutere. Il 31 agosto è previsto il processo di primo grado contro Bitonto e Picerno, per la tentata combine che, secondo la Procura Federale, fu portata a compimento dietro pagamento di 25 mila euro che il Picerno avrebbe pagato ad alcuni calciatori della squadra avversaria. I calciatori si sarebbero divisi quella somma. La partita sotto inchiesta è Picerno- Bitonto finita 3 a 2 il 5 maggio 2019. Questo dice l’accusa.

Presunta combine: arrivano ammissioni?

Qualche ora fa sono arrivate novità importanti. Secondo quanto riporta Blunote, in sede di interrogatori, per alleggerire le proprie posizioni, alcuni calciatori che militavano nel Bitonto avrebbero confermato la combine. Una notizia clamorosa che potrebbe dare una svolta all’udienza.

In questo modo ovviamente si creerebbero davvero condizioni difficili per i due club che (se la notizia fosse confermata) rischierebbero la retrocessione nella categoria inferiore, quindi in Serie D per illecito. In questo modo sarebbero lasciati due spazi vuoti nel girone C. Questi due spazi eventuali potrebbero essere colmati dal Foggia (al posto del Bitonto) e dal Rende, ripescato al posto del Picerno. Nei prossimi giorni si attendono novità.