Autore: Annarita Faggioni

YouTube

225 mila dollari in un anno su YouTube: il caso Shelby Church

La 25enne è riuscita a guadagnare con il suo canale YouTube 225 mila euro in un anno. Ecco come ha fatto e le possibilità di YouTube nel 2020

YouTube permette ancora di guadagnare come YouTuber? Sì, a giudicare quello che è successo alla 25enne Shelby Church.

Sulla piattaforma di Google si trasmettono ogni giorno 1 miliardo di ore di video e vengono pubblicate ogni minuto oltre 300 ore di contenuti al mondo. Con la pandemia, questi dati sono stati in aumento, proprio perché le persone rimanevano in casa.

YouTube: il caso Shelby Church

La fotografa americana che vive a Los Angeles ha guadagnato dal suo canale YouTube 225 mila euro. La ragazza non ha iniziato adesso, ma 10 anni fa, quando aveva 15 anni. Così, oggi ha un canale da 1,6 milioni di follower.

Il caso è arrivato alla ribalta dai video della stessa Shelby. Infatti, la ragazza ha dichiarato anche ai suoi followers le entrate del suo videoblog, postando anche tutto sul suo blog su Medium.

La ragazza ha pubblicato 40 video e totalizzato circa 27 milioni di visualizzazioni. Non è tanto la quantità dei video, ma quanto hanno monetizzato. Infatti, un buon RPM, cioè Revenue for M, ovvero Guadagni per 1000 visualizzazioni è tra i 3 e i 5 dollari. Invece, la ragazza è arrivata anche a 10 dollari per 1000 visualizzazioni.

In più, la piattaforma ora consente agli Youtuber di inserire una pubblicità in più a partire da un video di 8 minuti. Prima, la durata minima del video per poter fare questa operazione era di 10 minuti.

Così, rispetto all’anno precedente, la ragazza ha guadagnato 30 mila dollari di più. Non ci sono solo le adv di Youtube. Usando Medium, la 25enne è riuscita a ottenere denaro anche da questa seconda piattaforma. Poi, ci sono le sponsorizzazioni dirette.

Come funziona un video adv

Se si è un’azienda e si vuole ottenere un video pubblicitario dalla fotografa di Los Angeles, si deve avere un budget minimo di 10 mila dollari. In pratica, ci si aggira intorno ai 9500 euro.

Infatti, postando un suo contenuto non aziendale, la ragazza riesce a ottenere lo stesso importo dalla pubblicità. Non potendo sapere se il contenuto aziendale darà dei risultati anche come adv e dovendo indicare la sponsorizzazione, i costi minimi sono quelli.

Il costo è determinato anche dal numero di followers, come interagiscono e se sono in target. Così, la giovane è arrivata a questo importante risultato.

Lo Youtuber è un lavoro vero e proprio. Infatti, gli Youtuber sono professionisti, con regolare partita Iva e fatturazione. Purtroppo, però, non sempre si considera che il loro è un lavoro. Il caso di Shelby dimostra come la passione non basta, ma servono anche costanza e ricerca per ottenere risultati concreti nel Web.