Autore: Dott.ssa Francesca Troiani

Salute - Alimentazione - Benessere

Sudorazione eccessiva: quali sono gli alimenti da evitare

Sudorazione eccessiva e alimentazione: quali cibi evitare

Si parla di iperidrosi, quando si manifesta una sudorazione eccessiva e non controllabile. Nello specifico si tratta di un processo fisiologico che porta all’eliminazione di un liquido ipotonico composto da acqua, ioni (K+, Na+, Cl-) e altre sostanze tra cui colesterolo e urea.

A cosa è dovuta una sudorazione eccessiva?

L’iperidrosi non ha nella maggior parte dei casi una causa identificabile e in tale caso si parla di iperidrosi essenziale; più raramente invece, alcune malattie endocrine, neurologiche e pochi farmaci, possono essere la causa di iperidrosi secondaria. Ci sono dei fattori che contribuiscono notevolmente ad accentuare tale condizione: quando il corpo deve arginare il caldo eccessivo, quando si attraversano importanti stati emotivi (come ansia e stress - per approfondire: Ansia: sintomi fisici e come combatterla) e quando si consumano alcuni alimenti. Capiamone di più a riguardo.

Sudorazione e alimentazione: qual è la correlazione?

In pochi sanno che esistono delle correlazioni tra la sudorazione eccessiva e l’alimentazione. In generale, al fine di contrastare tala spiacevole situazione, è consigliato un regimo dietetico sano ed equilibrato, che sia ben bilanciato e distribuito in cinque pasti al giorno e che preveda il consumo regolare di frutta e verdura.

Importante e da non sottovalutare è il ripristino delle perdite di acqua e dei sali minerali, in quanto questo processo a livello fisiologico comporta un innalzamento della temperatura e l’organismo, in risposta, stimola le ghiandole sudoripare a secernere una maggiore quantità di sudore.

Alimenti da evitare se non si vuole sudare

Esistono degli alimenti che aumentano tale condizione di iperidrosi, per cui è consigliata quanto più possibile la loro limitazione. Quali sono?

  • carni rosse, formaggi, alimenti fritti;
  • prodotti nervini tra cui caffè, tè e cioccolata;
  • ingredienti molto speziati come il curry e la paprika;
  • spezie piccanti come il peperoncino;
  • alimenti molto saporiti;
  • bevande alcoliche e superalcolici;
  • bevande fredde.

Tutti protagonisti e cause di un’incompleta digestione, il ché comporta una maggiore sudorazione, come precedentemente descritto. Quindi è bene prediligere un’alternativa alle carni rosse come il pesce, alimento di facile digestione ed evitare alimenti conservati sotto sale o gli insaccati, in quanto portano ad ingerire un elevato quantitativo di acqua in poco tempo che causa un aumento della sudorazione stessa.

Le bevande fredde, invece, portano ad un abbassamento della temperatura corporea interna e l’organismo in risposta allo sbalzo termico, propone un aumento della sudorazione. Per tale motivo si consiglia di consumare bevande a temperatura ambiente o comunque non eccessivamente rinfrescate.

Sono consigliati, quindi, piatti semplici, poveri di condimenti ipercalorici ed elaborati quali burro o panna e di occupare la propria dispensa con alimenti che agevolano la digestione ed il sistema nervoso, piuttosto che appesantirlo.