Autore: Gilda Serafini

Eventi - Roma - Estate

Riapre a Roma il Gay Village: tutte le informazioni utili

Riapre a Roma il Gay Village ispirandosi al mondo incantato di Fantàsia. Ecco tutte le info sull’evento 2017.

Ieri 8 Giugno ha preso il via la sedicesima edizione del Gay Village, appuntamento ormai attesissimo dell’estate romana.

Era il 2001 quando il Gay Village aprì per la prima volta i battenti, inizialmente con lo scopo di offrire eventi legati alla comunità romana e non solo LGTB. Fu con coraggio che gli organizzatori, rimasti praticamente sempre gli stessi, si imbarcarono in questa avventura tra le polemiche di chi non voleva aprire le porta ad una comunità ampia quanto ghettizzata.

Negli anni, grazie al notevole successo e alla caparbietà di chi ha messo su questa enorme macchina del divertimento e della cultura, il pubblico è diventato sempre più variegato e, ad oggi.
Il Gay Village non è più riservato solo e unicamente alla comunità alla comunità LGTb e ai suoi sostenitori, ma a tutti coloro che abbiano voglia di un po’ di sano divertimento, contando ogni giorno circa 5000 presenze, per raggiungere picchi ancora più alti durante il week-end.

La sede del Gay Village, anche per questo sedicesimo anno resta invariata: si trova sempre in Via delle Tre Fontane, nella zona dell’Eur a Roma, immersa nel verde.
A partecipare alla serata inaugurale persino il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ed Elenoire Casalegno, da sempre madrina della manifestazione.

Potrebbe interessarti anche Gay Village, Virginia Raggi diserta l’inaugurazione

Grandi novità quest’anno: il villaggio, realizzato per ospitare diversi eventi tra cui mostre, spettacoli teatrali e cinematografici, serate danzanti e convegni, si ispira al mondo disneyano di Fantàsia e rappresenta un mondo fantastico in cui gli unicorni, simbolo 2017 della manifestazione, volano liberi e dove ognuno può vivere liberamente la propria esperienza culturale.

Imma Battaglia, politica e attivista del movimento LGTB, da sempre a fianco della manifestazione, ha dichiarato:
Gay Village Fantasìa vuole sfondare lo sporco muro del pregiudizio e quest’anno lo faremo proprio attraverso questo mondo guidato da essere unici, come l’unicorno Dopo 16 anni ancora subiamo offese, ma andiamo avanti per la nostra strada orgogliosi della nostra unicità.

Il testimonial della campagna pubblicitaria del Gay Village è Giuseppe Cimarosa, figlio del boss mafioso Mattia Messina Denaro che da anni cerca di liberarsi del fardello che porta a causa del imponente nome del padre (ha cambiato cognome, ndr) auspicando un mondo libero da pregiudizi dovuti a fatti commessi da altri che ricadono inevitabilmente su di noi.

All’interno del villaggio sarà possibile cenare, all’interno dell’area food chiamata Giardino delle Delizie, grazie agli stand dedicati.
Il prezzo di ingresso varia a seconda dell’evento.