Autore: Cecilia Vecchi

Ricette

Melanzane con pomodoro che servono anche da salsa

Ispirate al piatto tipico dell’isola di Zante, in Grecia, queste melanzane contengono solo tre ingredienti e possono essere servite come antipasto, come contorno e come salsa.

Melanzane, pomodoro, aglio e origano. Con questi 4 ingredienti e l’imbattibile collaborazione dell’olio extra vergine d’oliva puoi preparare un piatto che racchiude tutta la saggezza della migliore cucina mediterranea. Una cucina che non mescola tante cose, non si avvale di preparazioni stravaganti, né usa prodotti di lusso alla portata di pochi, ma sa trarre il meglio dai suoi veri protagonisti: le verdure.

Il piatto in questione è tipico dell’isola di Zante, in Grecia. E non è altro che uno stufato di melanzane, simile a tanti altri che si praticano nel Mediterraneo ma con una particolarità: la sua estrema semplicità produce un risultato eccezionale. Per di più, è un preparato multifunzionale, che si può servire perfettamente come salsa o come accompagnamento di altri piatti. Ma passiamo alla parte pratica.

Come si preparano le melanzane al pomodoro?

Quello che segue è un adattamento adeguato al periodo dell’anno in cui siamo, quindi senza pomodori freschi e pensato appunto, come abbiamo detto, per l’utilizzo multiuso.

Ingredienti per le melanzane al pomodoro

  • 2 melanzane grandi o 3 medie
  • 800 gr di pomodori interi in scatola (peso netto)
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio raso di origano
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • prezzemolo tritato (facoltativo)

Procedimento per le melanzane al pomodoro

Trita l’aglio finemente e mettilo in una casseruola con un goccio d’olio a fuoco basso. Quando è leggermente dorato aggiungi i pomodori con un po’ del loro liquido (tra un terzo e la metà), l’origano e un pizzico di sale. Mescola, alza il fuoco a metà e copri.

Taglia le melanzane a pezzetti di circa 3 cm e lasciale rosolare in abbondante olio d’oliva a fuoco medio-alto. Scolale su un piatto ricoperto di carta assorbente.Schiaccia i pomodori fino a farli sciogliere, aggiungi le melanzane, abbassa il fuoco e lascia cuocere fino a quando la salsa di pomodoro si addensa, agitando la padella di tanto in tanto. Correggi il sale, se vuoi aggiungi il prezzemolo tritato e lascia riposare.

Se la melanzana fritta è troppo pensante

Ci sono versioni di questa ricetta in cui la melanzana viene fatta al forno, alla piastra, al vapore o direttamente aggiunta alla salsa di pomodoro.
Questa volta però, vale davvero la pena friggerla: è un passaggio veloce, non troppo ingombrante perché non c’è rimbalzo, non schizza e, se non lo riscaldi troppo, l’olio può essere riutilizzato.

Ma se per prescrizione medica, per casi di necessità o se proprio ti ripudia la quantità di grasso che possono assorbire le melanzane, ti suggeriamo una semplice tecnica che evita l’abbondanza di olio. Fai saltare in padella con pochissimo olio le melanzane, poi metti 3 cucchiai d’acqua, tappa e lasciale cuocere per 3 minuti. Poi le giri, ripeti l’operazione dell’acqua, il coperchio e i 3 minuti di attesa, e infine aggiungi al pomodoro.

Cosa fai con queste melanzane al pomodoro?

Mangiarle così come le hai preparate. Sono buonissime calde e anche a temperatura ambiente, come aperitivo, con un buon pane tostato da accompagnare.

Se vuoi realizzare un piatto più completo, le melanzane al pomodoro possono essere utilizzate come salsa per qualsiasi pasta corta (penne, rigatoni, pipe o fusilli). In questo caso è opportuno lasciare un po’ più liquido al pomodoro o aggiungere un goccio dell’acqua di cottura della pasta.

Un’altra grande svolta consiste nel rompere delle uova sulle melanzane, salarle leggermente, tapparle e lasciarle a fuoco basso fino a quando solo le chiare iniziano a cuocersi.

Sono anche deliziose con il cuscus, il riso bianco o come accompagnamento a qualsiasi carne alla griglia. Infine, sono perfette come ripieno di una lasagna vegetariana.