Autore: Luca Macaluso

Salute

La cicoria fa bene? Ecco la verità

La cicoria è una verdura molto conosciuta. Ma presenta proprietà che fanno bene alla salute?

La cicoria è una verdura che può crescere spontanea o può essere coltivata. Il suo periodo di coltivazione è quello a cavallo tra l’autunno e l’inverno. La caratteristica principale della cicoria è quella del sapore tipicamente amarognolo, dovuto a una sostanza presente nella verdura. In cucina la cicoria, sulla base delle sue varietà, si può preparare sia cotta che cruda. La cicoria si può aggiungere alle insalate, può essere bollita e irrorata con succo di limone oppure rosolata in padella con l’aglio. La cicoria può essere condita anche con la salsa di soia.

Possiamo lavare accuratamente la cicoria sotto un getto di acqua fredda corrente, spezzettarla e cuocerla in una casseruola con l’aggiunta di peperoncino e brodo vegetale. Possiamo aggiungere la cicoria alle zuppe o ai primi piatti, come condimento. In questo caso ad esempio la cicoria si sposa bene con il riso. Possiamo abbinarla ai ceci e alle fave o al pane tostato con erbe aromatiche e olio extravergine di oliva.

Certo il gusto amaro della cicoria può essere un ostacolo all’esperienza di gusto. Per attenuarlo si può ad esempio abbinare il piatto a spinaci, bietole, carote, patate dolci. Eppure non tutti sanno che la nota amara della cicoria è in realtà molto importante per la salute.

Mangiare cicoria fa bene alla salute?

La cicoria fa bene? Ecco la verità: sì, la cicoria fa bene alla salute e il segreto del benessere è proprio il suo gusto amaro, che allunga la vita. Il gusto amaro tipico della cicoria è in grado di dilatare i bronchi, ossigenare l’organismo, attivare le funzioni del metabolismo, regolare l’appetito e favorire la digestione.

Il gusto amaro della cicoria è dunque molto importante per la salute ma non è solo questa la proprietà benefica della cicoria. La cicoria fa bene al fegato e ne migliora le funzioni, rilassa lo stomaco e toglie le tensioni. La cicoria è ricca di importanti sali minerali come il calcio, il fosforo e il potassio. Contiene fibre benefiche per facilitare l’evacuazione intestinale, che stimolano la peristalsi e contrastano la stitichezza. Mangiare cicoria riduce i livelli di colesterolo cattivo LDL e stabilizza quelli di colesterolo buono HDL, favorisce il senso di sazietà e aiuta chi è a dieta a resistere agli impulsi di fame.

Mangiare cicoria aiuta inoltre a ridurre i picchi glicemici dopo i pasti. La cicoria è ricca di vitamine A, del gruppo B e K, quest’ultima dalle proprietà antiemorragiche. La cicoria ha proprietà diuretiche e depurative, stimola la diuresi e la conseguente eliminazione di scorie e tossine dall’organismo attraverso l’espulsione dei liquidi. La cicoria aiuta a combattere la cellulite e i ristagni, aiuta a sgonfiare la pancia e a togliere centimetri dal girovita. La cicoria favorisce la depurazione del fegato favorendo la disintossicazione dell’organismo.