Autore: Cecilia Vecchi

Ricette

Carciofi, mai stato così facile cucinarli

Non sai pelare i carciofi o non ne hai voglia? Il microonde è l’arma segreta per cucinare questa verdura con la massima rapidità, il minimo sforzo e con eccellenti risultati.

Il periodo per i carciofi sta terminando. Ed è in un momento che puoi trovarli a un buon prezzo, quindi dai libero sfogo alle riserve di queste deliziose infiorescenze.

Per assicurarti il loro successo in cucina però, scegli bene i tuoi carciofi. Quando vai a comprarli prendi quelli che sono più pesanti rispetto alla loro dimensione, con le foglie strette e con un intenso colore verde scuro, non giallognoli o anneriti. Altri indicatori di qualità sono il fusto e le foglioline attaccate allo stesso: più rigogliose sono le foglie e più duro e carnoso è il gambo, meglio è.

Ma se non sai pulire i carciofi, o semplicemente non hai voglia, non ti preoccupare. Perché ti proponiamo una ricetta dove non lo devi fare!

I carciofi più facili della storia

Per prepararli avrai bisogno di un forno a microonde e dei carciofi, fine.

Procedimento

Taglia l’estremo della base dei carciofi, lavali e mettili in una ciotola o un recipiente adatto al microonde, con un pò d’acqua.
Copri con un piatto o con la pellicola trasparente e programma il microonde tra i 7 e i 10 minuti alla massima potenza, a seconda di quanto sono grandi i carciofi e di quanto cotti ti piacciono.

Trascorso questo tempo (attento a non bruciarli) fai una prova. Usa delle pinze o un panno da cucina pulito, stringi la base di uno dei carciofi: se cedono alla pressione sono pronti, se sono troppo duri programma altri 2 minuti.

Quando sono cotti, togli il coperchio utilizzato e aspetta che raggiungano una temperatura adatta a maneggiarli.
Rimuovi le foglie esterne e, se vuoi, taglia le punte per lasciare solo i cuori.

Dividi i carciofi a metà, iniziando dalla base del gambo, togli la peluria interna e sono pronti!

Cosa faccio con i miei carciofi?

Puoi dorarli in una padella con una sola goccia d’olio, o senza, se è antiaderente. Sentirai come si caramellano naturalmente con i loro zuccheri diffondendo un aroma delizioso per tutta la cucina, meglio di qualsiasi deodorante per ambiente.

Ma se non hai padelle alla mano, mangiali così come li hai preparati, sono ottimi.

Come condire i carciofi

Le possibilità di condimento sono quasi infinite e perfettamente adattabili a qualsiasi cosa tu abbia a disposizione. Dalla classica combinazione di olio, sale e pepe, e un po’ di aceto o succo di limone; oppure con aglio e olio, del Parmigiano, o un altro formaggio stagionato grattugiato.

Ancora, puoi consumarli con una crema formata da senape, un uovo sodo spezzettato e una fetta di prosciutto o di bacon abbrustolito, il tutto tritato nel mortaio.
Anche le acciughe, le olive e i capperi si sposano a perfezione con i carciofi.

Oppure, mescola bene un po’ di burro a temperatura ambiente con del succo e la scorza di un limone, una buona dose di pepe macinato e del sale rosa grosso. Sentirai che delizia!

Che altro puoi cucinare con i carciofi

Forse facciamo prima a dirti cosa non puoi cucinare con loro, ma ti diamo alcuni suggerimenti.

  • disponili su un letto di purè cremoso con un uovo sodo
  • abbinali ad un piatto di pasta
  • cucinali con dei pezzetti di pollo saltati con aglio e un po’ di formaggio grattugiato
  • mescolali in una omelette o nelle uova strapazzate
  • rifinisci il tuo piatto preferito di legumi
  • arricchisci un’insalata
  • inseriscili in un toast
  • usali come contorno per un filetto o dell’altra carne alla griglia

E se invece vuoi pulire i tuoi carciofi?

Vedrai che non è difficile.

Basta rimuovere le foglie esterne fino a quando vedi la parte gialla della base. Taglia una parte dell’estremo del fusto e le punte, poi sbuccia leggermente la base e il gambo. E se non vuoi che anneriscano, mettili in una ciotola con acqua e limone.