Autore: Federica Ponza

Ariana Grande - Regno Unito - Concerto - Musica - Video

5
Giu

Ariana Grande, One Love Manchester: anche la polizia balla durante il concerto - VIDEO

Ariana Grande di nuovo a Manchester per il concerto One Love, un evento di beneficenza per le vittime dell’attentato. Durante l’evento, anche la polizia balla con i fan e i bambini presenti, in un clima di festa e condivisione. Il VIDEO

Ariana Grande torna a Manchester per il concerto One Love, organizzato per ricordare le vittime dell’attentato del 22 maggio, e durante il concerto, nonostante le misure di sicurezza, anche la polizia si lascia andare al clima di festa e gioiosità, cominciando a ballare con i fan e i bambini presenti.

Il video delle forze dell’ordine che ballano è diventato virale, simbolo della volontà di non lasciarsi vincere dalla paura e dal terrore.

L’evento benefico ha visto la partecipazione di migliaia di fan e sul palco con Ariana Grande sono saliti moltissimi ospiti, artisti di fama internazionale che hanno deciso di presenziare all’evento contro la paura e il terrorismo.

Ariana Grande, One Love Manchester: anche la polizia balla - VIDEO

Girotondi, balli, sorrisi e abbracci: questo il clima del concerto di Ariana Grande per le vittime dell’attentato alla Manchester Arena del 22 maggio 2017, quando Salman Abedi si era fatto saltare in aria proprio durante il concerto della popstar.

Il concerto One Love è nato con due intenti dichiarati: il primo di non lasciarsi vincere dalla paura e dal terrorismo, tornando a ballare e cantare tutti insieme; il secondo raccogliere fondi da devolvere alle famiglie delle vittime dell’attacco.

E nonostante le misure di sicurezza, fatte di controlli a zaini e persone e di massima allerta, la polizia ha voluto unirsi al clima di gioia creatosi durante l’evento.

Durante il brano Viva la vida dei Coldplay, tra gli ospiti della serata, le forze dell’ordine hanno cominciato a ballare con i piccoli e grandi fan presenti al concerto.

Il video di quanto successo è diventato subito virale, portando con sé un messaggio che spinge a rialzare la testa, sorridendo insieme e mettendo da parte la paura.

Il momento di gioia condivisa, infatti, incarna alla perfezione lo spirito con cui è nato questo concerto e la voglia di ritrovare la gioia grazie alla musica che la stessa Ariana Grande aveva auspicato nel momento dell’annuncio dell’evento.

Ariana Grande torna a Manchester per il concerto One Love

Ariana Grande, popstar idolo degli adolescenti, ha deciso di tornare a Manchester a poche settimane dalla tragedia:

La nostra risposta a questa violenza deve essere quella di unirci, aiutarci a vicenda, amare di più, cantare più forte e vivere in modo più gentile e generoso di prima.

22 le vittime dell’attentato e 60 feriti: a loro va il pensiero e l’omaggio della folla, che si è riunita per ricordare a tutti che il terrorismo non può e non deve vincere.

Oltre all’intento benefico, dunque, è la volontà di lanciare un messaggio forte che ha spinto pubblico e artisti a riunirsi nuovamente intorno ad un palco.

La musica è destinata a guarirci, a riavvicinarci e a renderci felici. Ed è questo che continuerà a fare per noi.

Queste le parole della popstar che spiegano il perché della scelta di tornare a suonare a Manchester e, a giudicare dalla risposta del pubblico, sembra proprio che l’obiettivo sia stato raggiunto.