Autore: Giada Fiordaliso

Ricette

Ricetta pizza fatta in casa: ingredienti e preparazione

Ricetta pizza fatta in casa: ingredienti e preparazione

La ricetta della pizza fatta in casa è una delle più semplici di tutta la cucina italiana. Bastano pochi ingredienti e un po’ di pazienza per far lievitare l’impasto, e in poco si potrà stendere la pasta, condire e mettere al forno. Per quanto riguarda gli ingredienti, per l’impasto non potranno mancare:

  • 500 g di Farina
  • 15 g di Lievito di birra
  • 20 g di Olio
  • 10 g di Sale
  • 250 ml di Acqua

Gli ingredienti appena descritti però sono per un impasto dal quale poter cuocere una o due pizze, ma la cosa bella della pizza fatta in casa è che ci si può sbizzarrire con le quantità, senza rischiare di rovinare troppo la ricetta. Certamente, lo scopo deve essere quello di creare un impasto il più possibile morbido, e non duro, quindi non esagerare con la farina. Per rimediare ad una quantità eccessiva, la soluzione sarà semplice: usare più acqua.

LEGGI ANCHE: Lievito madre: come usarlo, prepararlo e rinnovarlo. La guida completa

Come fare

Per poter formare un impasto con gli ingredienti descritti, prima si deve scegliere una superficie piana, dove mettere la farina e poi aggiungere un po’ d’acqua, amalgamare e iniziare ad impastare con le mani. La pasta deve essere lavorata a lungo, fino a quando non sarà stata aggiunta tutta la dose d’acqua preparata precedentemente, ma anche fino a quando non si avrà una palla di pasta morbida.

Aggiungere il lievito, l’olio, sale, ma non dimenticare di mischiare sempre il tutto. L’ideale sarebbe poi attendere diverse ore. Il segreto di una buona pizza è farla lievitare in una pentola d’acciaio o sotto un panno, possibilmente fino al giorno dopo, se la si vuole alta e morbida. In alternativa, bastano anche tre ore. L’importante è che l’impasto venga conservato ad una temperatura giusta, che vada dai 20 °C fino ai 26-28 °C massimo.

LEGGI ANCHE: Mal di stomaco dopo la pizza? Ecco da cosa può dipendere!

Il condimento e la cottura

Per il condimento ci si può sbizzarrire: pomodoro, mozzarella, funghi, ci si può mettere sopra tutto ciò che si vuole, a seconda del proprio gusto. Sarà bene però fare attenzione ad evitare di appesantirla troppo, oppure di inserire ingredienti troppo acquosi, anche perché poi potrebbe essere più difficile la cottura.

Per condirla ovviamente si dovrà stendere la pasta della pizza, possibilmente con un mattarello. Una volta che si sono inseriti i vari ingredienti su di essa, mettere al forno, a 220° C per una ventina di minuti. Controllare ogni tanto che la parte sotto non si bruci, e quando finalmente la parte superficiale sembrerà come “friggere” e si sentirà un magnifico odore, la pizza andrà solo gustata.