Autore: Isabella Barbusca

Automobili

30
Lug

Renault nei guai: miliardi di perdite, futuro a rischio?

La Pandemia di Coronavirus sembra aver colpito duramente il gruppo Renault con la Formula 1 che potrebbe essere a rischio

Molte aziende stanno lottando a causa del coronavirus, ma sembra che la Renault sia stata colpita molto duramente. La società automobilistica ha già perso miliardi di euro nel 2020 a causa della pandemia globale di COVID-19. All’inizio di quest’anno, erano già emerse notizie secondo cui la Renault stava lottando finanziariamente. C’erano anche dubbi sul fatto che il team Renault potesse partecipare alla stagione di Formula 1 quest’anno o se la spina dovesse essere staccata prematuramente.

Il gruppo Renault colpita duramente dal coronavirus: Formula 1 a rischio?

I problemi per la Renault sembrano solo peggiorare. Dall’inizio dell’anno, la casa automobilistica ha registrato una perdita non inferiore a 7,29 miliardi di euro. "Abbiamo raggiunto il punto più basso”, ha affermato il vicedirettore Clotilde Delbos durante una conferenza stampa digitale, riferisce Finanzen.net.

Negli ultimi mesi, le vendite di Renault sono diminuite del 34 per cento, con solo 18,4 miliardi di vendite. Il più grande problema per l’azienda non deriva dalle sue auto, ma da quelle di Nissan. Con una quota del 43,4 per cento, la casa francese possiede la maggior parte del produttore giapponese, ma i numeri di Nissan sono in profondo rosso.

LEGGI ANCHE: Alfa Romeo, Jeep e Lancia: avranno un modello in comune?

Previsto il taglio di 15 mila posti di lavoro per far fronte alla crisi

Lo stato francese cerca di aiutare la Renault il più possibile, tra l’altro di recente la Francia ha concesso cinque miliardi di euro che la società può utilizzare come prestito. Per far quadrare i conti, la casa automobilistica transalpina ha già annunciato a maggio che taglierà 15.000 posti di lavoro in tutto il mondo.

Per ora, le misure non influenzeranno il team Renault F1, ma sarà solo una questione di tempo se le cattive notizie dovessero continuare per il gruppo francese. Vedremo dunque come si evolverà la situazione.