Autore: Luca Macaluso

Benessere - Stress

16
Gen 2020

Problemi di cervicale, ecco tre metodi per risolvere velocemente

Ecco alcuni rimedi per alleviare il dolore alla cervicale

Sicuramente una delle patologie più comuni è il dolore alla cervicale. Pochi sono i soggetti che almeno una volta nella vita, non hanno avuto un dolore di questo genere. I problemi alla cervicale sono assai diffusi, anche se a volte, non essendoci complicazioni particolari, il dolore va subito via. Questo è il caso di chi si risveglia il mattino con il collo dolente, ma non appena, come si dice comunemente, “si sgranchisce”, ritorna in perfetta forma. Un semplice dolore cervicale come quello prima descritto però, non va sottovalutato. Se nei muscoli piuttosto che nelle vertebre cervicali, si nasconde qualche problema, il semplice e momentaneo dolore, si può trasformare in una ben più seria infiammazione.

Perché la cervicale può infiammarsi?

Non sempre, l’infiammazione alla cervicale sopraggiunge dopo un evento traumatico. Infatti, una infiammazione alla cervicale può sopraggiungere anche a seguito di tanti piccoli eventi da stress, che il più delle volte l’uomo considera banali e privi di importanza. Il più delle volte i sintomi dell’infiammazione acuta alla cervicale, sono la rigidità e i dolori nei movimenti all’altezza del collo, il mal di testa, vertigini e giramenti di testa e a volta anche disturbi visivi.

I rimedi al dolore alla cervicale

Quando si parla di infiammazione, il processo di riduzione del dolore e di guarigione è fisiologico, cioè ha bisogno di un determinato arco temporale per scomparire. Questo vale per la cervicale piuttosto che per qualsiasi altra infiammazione a muscoli o altri parti del corpo. In linea generale, da uno a 3 giorni, questo il tempo necessario affinché una infiammazione alla cervicale cessi di dare dolore in maniera pesante. Ci sono però alcuni rimedi che aiutano a calmare il dolore ed a ridurre i sintomi, prima che il decorso dell’infiammazione proceda con i suoi tempi e ritmi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mal di stomaco dopo la pizza? Ecco da cosa può dipendere!

Spesso per i dolori alla cervicale si ricorre ai farmaci, come possono essere i medicinali in farmacia, i classici antidolorifici. Occorre sottolineare che ne esistono anche di naturali e non sempre è necessaria la ricetta medica. In alternativa al farmaco o al parafarmaco, esistono tre rimedi naturali che aiutano nei casi di infiammazione della cervicale.

In primo luogo, l’applicazione di calore è assai consigliabile, perché l’infiammazione alla cervicale non è come una distorsione alla caviglia o ad un polso, dove bisogna applicare il ghiaccio per evitare rigonfiamenti delle parti interessate e per attutire il dolore. Una borsa di acqua calda piuttosto che una doccia con acqua calda in questo caso migliora la situazione. Applicare ghiaccio invece può aumentare il livello dell’infiammazione. Sul mercato si vendono cerotti atti a mantenere il calore sulla parte indolenzita per larga parte della giornata.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere vino di sera fa bene o male? Ecco la verità

Un altro rimedio alternativo ai farmaci è il collare. Sul mercato se ne trovano di diversi tipi, ma occorre acquistarne uno morbido. Il collare poi, va usato solo per alcune ore della giornata, e soprattutto se i sintomi dell’infiammazione della cervicale sono il mal di testa, le vertigini e disturbi visivi. Infatti il collare ha delle controindicazioni. Usare il collare infatti può indebolire i muscoli, creando terreno fertile a successive infiammazioni.

Infine, un altro rimedio del tutto naturale sarebbe l’esercizio fisico, ma non forzando la parte già infiammata, che potrebbe addirittura peggiorare. In pratica, esercizi che stimolino la cervicale, ma in maniera indiretta, cioè senza provocare movimenti della parte infiammata, che oltre che dolorosi, sarebbero anche controproducenti.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere acqua e limone prima di dormire fa bene? Ecco la risposta