Autore: Isabella Barbusca

Automobili - Fca

Nuova Alfa Romeo Alfetta: sarà prodotta in USA?

Un nuovo indizio porta a pensare che il ritorno di una Alfa Romeo Alfetta nella gamma del Biscione possa essere più che una semplice voce

Di una nuova Alfa Romeo Alfetta si parla ormai da molti anni. La vettura inizialmente era stata annunciata dal compianto Sergio Marchionne come futura ammiraglia della casa automobilistica del Biscione. L’auto successivamente è uscita dal piano industriale dello storico marchio milanese in quanto l’investimento era troppo alto per un mercato in cui questo tipo di auto vende sempre meno.

Alfa Romeo Alfetta sarà prodotta in USA e in Cina?

Le cose però sarebbero cambiate in questo ultimo periodo. Grazie alla fusione di Fiat Chrysler con il gruppo PSA le possibilità di un ritorno di Alfa Romeo Alfetta nella gamma del Biscione sembrano essere sempre più concrete. Dalla Francia dicono che il modello potrebbe venire realizzato su una delle piattaforme del gruppo francese utilizzato già per alcune delle grandi berline dei suoi marchi. L’indizio dunque arriverebbe direttamente da PSA.

L’auto rappresenterebbe il nuovo fiore all’occhiello nella gamma di Alfa Romeo. Inoltre con una nuova Alfa Romeo Alfetta il Biscione potrebbe finalmente provare a sfondare in mercati quali Cina e Stati Uniti dove berline di grandi dimensioni continuano ad avere molto mercato.

C’è però un problema. I dazi che le auto prodotte in Europa devono pagare per essere vendute in Cina e negli Stati Uniti. Questo problema potrebbe venire risolto realizzando la nuova Alfetta direttamente in questi due paesi.

In questo caso però ci sarebbe bisogno di una collaborazione con altri marchi del gruppo che metterebbero a disposizione le proprie strutture in quei paesi. In Cina ad esempio PSA potrebbe prestare una delle sue fabbriche e lo stesso potrebbe avvenire in USA con gli stabilimenti di Fiat Chrysler. Lo stesso accadrebbe anche con il futuro E-SUV. Questi due modelli potrebbero anche non essere venduti in Europa.