Autore: Cecilia Vecchi

Ricette

Hai dello yogurt e del sale? Preparati un buon labneh

Con solo dello yogurt e il sale puoi farti un ottimo labneh, un ingrediente molto usato in Medio Oriente e con cui puoi prepararti un’infinità di piatti. Per un menu completo sia a pranzo che a cena.

Se apprezzi lo yogurt ti piacerà sicuramente anche il labneh. Una forma facile, veloce, divertente e versatile di trasformare lo yogurt in una specie di formaggio spalmabile assolutamente delizioso. E che puoi utilizzare per tantissimi piatti. E’ solo un po’ lunga la preparazione, ma il vero lavoro lo fanno il tuo frigorifero e la forza di gravità. Mentre tu puoi continuare a dedicarti alle tue attività.

Che cosa è il labneh

In pratica è uno yogurt super concentrato a cui viene tolta gran parte della sua acqua. E’ un ingrediente tipico della cucina del Medio Oriente. E se credi che quello greco sia una bomba di cremosità, significa che non hai ancora assaggiato questo.

Come si prepara il labneh

Per realizzarlo ti bastano solo 3 cose: lo yogurt naturale, il sale e una pezza di stame. In alternativa puoi utilizzare qualsiasi tessuto sottile tipo fazzoletto, tovagliolo o pezzo di lenzuola che permetta allo yogurt di perdere il suo liquido. Il processo di preparazione consiste essenzialmente nel mettere il tessuto su un setaccio e saltare lo yogurt salato su di esso, metterlo in frigorifero e aspettare. Ma vediamolo meglio in dettaglio.

Come realizzare un perfetto labneh fatto in casa

Ingredienti

  1. 4 yogurt. Che può essere di vacca, di pecora o di capra, in questi ultimi due casi il sapore sarà più acido e potente.
  2. sale

Preparazione

Metti il tessuto che hai scelto su un setaccio. Sala lo yogurt e versarlo su di esso. Tappalo e lascialo in frigo.

Il processo può essere accelerato facendo un nodo al tessuto e stringendo la massa in modo che sgoccioli l’acqua. Se lo lasci 1 giorno otterrai una consistenza tipo formaggio cremoso. Se invece lo vuoi più consistente, fallo sedimentare per 2 giorni.

Come si conserva il labneh

In un vasetto o in un contenitore ben pulito e richiudibile si mantiene bene in frigorifero per circa 2 settimane. Un’avvertenza, ricorda sempre di togliere la porzione che vuoi consumare con un cucchiaio pulito per evitare contaminazioni. Se vuoi prolungarne la conservazione, lascia riposare lo yogurt per 2 giorni, poi fai delle palline delle dimensioni di una noce, avvolgile con una miscela di cumino, timo e sesamo e olio d’oliva dentro un barattolo e riponilo nuovamente in frigorifero.

LEGGI ANCHE: Salsa di pomodoro express: veloce, sana e nutriente

Come mangiare il labneh

Il tuo preparato è come un formaggio, quindi i suoi usi sono infiniti. Sarebbe più facile dirti come non mangiarlo.

Nei paesi Medio Orientali, ad esempio, si usa come aperitivo, bagnato da una generosa dose di olio d’oliva e cosparso con zaatar; viene accompagnato da pane di pita caldo.

E’ perfetto anche con la frutta secca. Largo ai pistacchi, le noci, le mandorle o le nocciole; le erbe fresche come la menta e i semi come il sesamo. Anche con il dolce si sposa bene: spalmalo sul pane e aggiungi della frutta, del cacao, oppure del miele.

Ancora, puoi metterne un cucchiaio in mezzo alle tue creme, zuppe o nel purè. Una merenda a base di labneh è una meraviglia per il tuo palato. Cospargilo su un pezzo di pane, aggiungi un pizzico di pepe, un uovo sodo tagliato a fette, del pomodoro e del prosciutto cotto o della carne affumicata.

Se vuoi prepararlo come antipasto, prova a metterci sopra un po’ di limone grattugiato e servirlo con dei bastoncini di carota, peperoni, cetriolo o zucchine. Oppure è un ingrediente perfetto per dare sapore a tutte le insalate che vuoi, cotte e crude. Dai il via libera alla fantasia e buon appetito!

LEGGI ANCHE: Minipizze di zucchine: una delizia non solo per i bambini