Autore: Cecilia Vecchi

Ricette

Fai il pane senza impastarlo e divertiti a cucinare quello che vuoi

Prova a preparare una massa di pane con una semplice tecnica senza impasto e scopri tutto quello che puoi farci.

Non ti sei mai cimentato nel fare il pane perché pensi che sia difficile, che non ti riuscirà l’impasto, perché temi di inondare te e la tua cucina di farina o perché è molto più facile comprarlo ovunque? Qualunque sia il tuo ostacolo, dimenticatelo. Oggi ti aiutiamo a preparare una semplice massa di pane fermentata che può avere moltissime applicazioni, dolci e salate. E fare il tuo pane sarà utile e divertente.

Come fare la pasta

Prima di tutto vediamo di cosa hai bisogno.

Ingredienti

  1. 350 g di farina per la panificazione
  2. 240 g di acqua
  3. 7 g di sale
  4. 3 gr di lievito per la panificazione (1 g di lievito fresco ha la dimensione approssimativa di un cece; ne occorrono quindi 3 gr). Se disponi invece del lievito secco, utilizza solo 1 g (che è circa un terzo di cucchiaio da dolce).

Preparazione

Se non hai intenzione di impastare il tuo pane fai così: prendi una ciotola, metti la farina e sciogli il lievito nell’acqua. Mescola bene il tutto con un cucchiaio, così non devi nemmeno usare le mani, copri il tutto e lascia riposare 10 minuti.

Passato il tempo, senza toglierla della ciotola, stendi la pasta e piegala su se stessa. Non aver timore, è 1 gesto, hai hai fatto cose sicuramente molto più difficili! Aspetta 15 minuti e ripeti l’operazione. Ricopri il contenitore con una pellicola trasparente e mettilo nel frigorifero. E il gioco è fatto! Il giorno dopo togli la pasta dal frigo: sarà fermentata, bella gonfia, pronta per fare davvero quello che vuoi.

Cosa puoi fare con la tua massa di pane?

Ora che hai preparato la massa di pane vediamo come puoi utilizzarla. Iniziamo con le cose più ovvie come la baguette, le pagnotte o la pizza. Ma andiamo oltre.

LEGGI ANCHE: Scopriamo il lusso della cucina povera

Calzone con quello che hai

Un’idea gustosa e pratica è quella di usare la stessa tecnica della pizza per fare un calzone ripieno con quello che ti avanza nel frigorifero. Cerca una salsa che può funzionare come tale, di pomodoro, la più scontata, oppure puoi farla saltando dei funghi o altre verdure insieme al latte, un formaggio cremoso o la panna.

Poi, qualsiasi tipo di carne o pesce stufati sono i benvenuti. Così come qualche pezzetto di formaggio che trovi negli angoli nascosti del tuo frigorifero o fette di salume che iniziano a seccarsi. Spinaci, zucca, zucchine, melanzane, cipolle le puoi saltare insieme alla frutta fresca, come le mele o le pere, oppure con la frutta secca.

Qualsiasi ingrediente che usi è importante che non abbia acqua in eccesso, perché questo inumidirebbe la tua massa di pane e non risulterebbe croccante.

Una volta che hai deciso come riempire il tuo calzone, scalda il forno ventilato a 250° C. Prendi la tua massa di pane e dividila in 2 parti; poi stendi ogni impasto fino a formare un cerchio sottile sul foglio di carta da forno.

Su ogni metà versa la salsa e il ripieno scelto. Chiudi il calzone in modo che non perda il suo contenuto. Riponilo nella parte più calda del forno, si cuocerà in 2 o 3 minuti. Per controllarla alza la base del calzone: deve essere dorata, non bruciata!

Non ti piacciono la pizza e i suo derivati? Abbiamo un’altra idea per te: le ciambelle.

LEGGI ANCHE: Hai dello yogurt e del sale? Preparati un buon labneh

Ciambelle con la massa di pane

In questo caso aggiungi all’impasto circa 20 gr di olio, tiralo fuori dal frigorifero, dividilo in bastoncini di circa 15-20 gr e passali in un panno umido e su un ripiano con dei semi, delle erbe, del formaggio o altro.

Quindi, lasciali fermentare fino a che non si gonfiano e cuocili in forno dai 10 ai 25 minuti a 225-230° C, finché non diventano croccanti e dorati.