Autore: Martina Bianchi

30
Apr

Come combattere i trigliceridi con 3 alimenti

Ecco tre alimenti ricchi di omega 3 consigliati per combattere l’aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue.

Il tasso di trigliceridi troppo alto può portare ad avere gravi problemi di salute, come malattie cardiovascolari ad esempio, ictus e infarto.
Per tenere il valore dei trigliceridi sotto controllo ed evitare che il livello diventi troppo alto e rischioso, il consiglio più diffuso è quello di avere abitudini alimentari sane ed equilibrate.
Ma quali sono gli alimenti principe nell’aiuto al contrasto di trigliceridi troppo alti e colesterolo?

3 cibi per combattere i trigliceridi alti

Il livello ottimale di trigliceridi nel sangue è al di sotto dei 150mg/dl. Al di là del fatto che livelli di trigliceridi troppo alti possono essere rapportati anche a fattori come diabete, obesità o sindrome metabolica, quando l’eccessivo livello dipende da fattori alimentari lo si può abbassare cambiando un pò il proprio stile di vita.
Ad aiutare nel combattere i trigliceridi troppo alti sono cibi come olio d’oliva, pesce ricco di omega 3 (ci si può aiutare anche assumendo capsule di omega3) e frutta secca a guscio.

I benefici dell’olio d’oliva

L’olio d’oliva, il più usato nel nostro tipo di alimentazione, è fonte ricchissima di vitamina F (omega 3). Per abbassare il colesterolo e il livello dei trigliceridi nel sangue molti studi hanno dimostrato che proprio l’omega 3 può essere utile poichè aiuta a ripulire le arterie e ad ostacolare il deposito di colesterolo e trigliceridi nel sangue. L’omega 3, oltre a ripulire le arterie e a contrastare l’aterosclerosi, sono in grado di aiutare anche a mantenere integra la pelle e i capelli. Una vera fonte di bellezza.

Frutta secca e pesce

Tutta la frutta secca a guscio ci aiuta ad assumere grassi buoni ed è consigliata anche durante le diete ipocaloriche come spuntino pomeridiano (è un ottimo spezza fame).
Anche il pesce non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola, soprattutto quello ricco di omega 3 come il salmone o lo sgombro. Il pesce, inoltre, rispetto ad altri alimenti ricchi di omega 3, risulta essere molto più digeribile e ricco di Sali minerali. Il pesce, inoltre, oltre all’omega 3 contiene vitamine del gruppo B e la vitamina D (che ricordiamo serve per rinforzare le ossa ed è consigliata soprattutto alle donne, molto più esposte al rischio di osteoporosi).
Questi 3 alimenti, olio d’oliva, frutta secca a guscio e pesce ricco di omega 3, ci aiutano a favorire la riduzione del peso corporeo oltre a contrastare l’aumento dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.