Autore: Dott.ssa Francesca Troiani

Salute

Bere acqua e limone al mattino fa bene? Ecco la risposta

Valutiamo insieme i segreti che si celano dietro questa diffusa pratica depurativa

Il connubio tra acqua calda e limone è considerabile un vero e proprio farmaco naturale, in grado di riequilibrare l’organismo in termini di eliminazione di scorie e tossine che nel tempo lo possono affaticare.
Bere acqua e limone al mattino contribuisce all’ottenimento di una serie di benefici, sotto molteplici punti di vista: dona energia, riequilibria l’intestino, disintossica, rinforza le difese immunitarie e molto altro ancora.

Semplice rituale per iniziare al meglio la giornata

Il modo in cui iniziamo ogni nostra giornata è incredibilmente importante. Qualunque attività si svolga, le prime cose che si sceglie di fare alla mattina, sono determinanti.

Secondo, infatti, la filosofia ayurvedica, le scelte che si fanno per quanto riguarda la nostra routine quotidiana, possono rafforzare la nostra resistenza alle malattie oppure distruggerla.

Gli acidi che caratterizzano il limone, una volta introdotti nell’organismo, provocano una reazione (contrariamente a ciò che si può dedurre) basica, in quanto durante la metabolizzazione l’acido citrico si ossida e i sali che ne derivano danno origine a carbonati e bicarbonati di calcio e potassio che contribuiscono all’alcalinità ematica e a tutti i suoi relativi benefici.

TI POTREBBE INTERESSARE: Quali sono i benefici nel bere acqua e rosmarino? Ecco gli effetti

Benefici nell’iniziare la giornata con acqua e limone

  • Rafforza il sistema immunitario: i limoni sono ricchi di vitamina C e di potassio, che stimola le funzioni cerebrali e nervose.
  • Bilancia il pH: bere acqua di limone ogni giorno riduce l’acidità totale del nostro corpo.
  • Aiuta la digestione: incoraggia il fegato a produrre la bile, necessariamente richiesta per favorire il processo digestivo. La digestione risulta quindi efficiente e si riducono il bruciore di stomaco e la costipazione.
  • Rappresenta un diuretico: i limoni aumentano il tasso di minzione nel corpo e ciò agevola la purificazione: le tossine sono rilasciate, pertanto, più velocemente al fine di aiutare a mantenere anche la salute del tratto urinario.
  • Purifica la pelle: il componente di vitamina C aiuta ad attenuare l’invecchiamento cutaneo e le relative imperfezioni.
  • Previene la disidratazione, oltre che la cosiddetta fatica cronica o fatica surrenale: quando il corpo è disidratato, infatti, o profondamente disidratato, questo comporta l’accumulo di tossine, stress, costipazione, e tutta una serie di altri disturbi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Stanchi e senza energia? Ecco 5 consigli per ritornare in forma

Acqua e limone: controindicazioni

Attenzione! Al fine di evitare il danneggiamento dello smalto dentale in soggetti particolarmente sensibili, si consiglia di utilizzare la cannuccia per limitare qualsiasi problema di questo tipo. Inoltre se soffrite di afte o lesioni che interessano la bocca o le gengive, è bene evitare l’assunzione del limone poiché l’acido citrico potrebbe causare un peggioramento estetico. In caso invece di sensibilità o bruciore allo stomaco, è severamente vietata l’assunzione di acqua e limone in quanto può compromettere la salute dell’organismo e portare ad ulcere addominali.