Autore: Isabella Barbusca

Automobili

Audi batte Tesla? Ecco l’asso nella manica dei tedeschi

Ecco il piano di Audi per superare Tesla e diventare leader nel segmento delle auto elettriche premium

Audi vuole superare Tesla e diventare leader nel segmento delle auto elettriche premium. Per fare ciò la casa automobilistica di Ingolstadt ha dato origine al progetto Artemis. Questo prevede il lancio di numerose auto elettriche di alto livello. Il primo progetto sarà una berlina elettrica di lusso, che sarà sviluppata con il titolo provvisorio di "Landjet" e sarà posizionata sopra l’attuale modello di punta A8, forse con il nome di A9.

Audi vuole superare Tesla grazie al progetto Artemis

Come riporta il magazine tedesco Handelsblatt, Audi intende lanciare la berlina elettrica come contro-progetto per la prossima generazione della Tesla Model S. Il futuro modello di punta dell’auto di Ingolstadt sarà equipaggiato con una nuova piattaforma software e offrirà una gamma di 650 km. Ci sono anche piani per sviluppare propaggini per Porsche e Bentley basati sulla nuova ammiraglia Audi.

La produzione e le vendite dovrebbero iniziare nel 2024: a luglio circolavano già voci di una A9 puramente elettrica. Il rapporto della rivista economica prosegue affermando che l’obiettivo è un volume di vendita annuo compreso tra 15.000 e 20.000 veicoli in tutto il mondo. Lo sviluppo del veicolo costerà “diversi miliardi di euro”.

Audi aveva annunciato a maggio il progetto Artemis come iniziativa per lo “sviluppo di nuove tecnologie per la guida elettrica altamente automatizzata con un modello di riferimento concreto”. Markus Duesmann ha annunciato che il primo passo sarebbe stato quello di sviluppare un modello pionieristico in modo rapido e senza burocrazia, appena due mesi dopo aver assunto la posizione di CEO di Audi.

Per Artemis, Duesmann ha mobilitato una task force di esperti automobilistici e tecnologici, guidata da Alex Hitzinger, capo degli sport motoristici e attuale responsabile della guida autonoma all’interno del Gruppo.

Oltre alla già citata e-limousine per il 2024, la missione prevede anche la creazione di un ecosistema che includa nuovi modelli di business attorno all’auto. Il progetto Artemis serve a preparare il terreno a questo.

Handelsblatt ora scrive che l’unità di 250 dipendenti deve lavorare come una squadra di corse al di fuori della pesante struttura aziendale. L’obiettivo è quello di recuperare il ritardo tecnologico di Tesla nelle aree dell’architettura software, della digitalizzazione e della batteria.