Autore: Cecilia Vecchi

3 ricette per abbattere il colesterolo ed evitare che salga

Vuoi o devi abbassare il colesterolo e non sai cosa cucinare? Prova queste 3 ricette, facilissime e gustose: quando la cucina diventa un’alleata al benessere e alla salute.

Dopo un periodo di eccessi il colesterolo ti è salito alle stelle? Devi prenderti cura di te stesso e ti hanno danno una lista di cose che puoi o non puoi mangiare?

Ma quando inizi a pensare alle possibilità e ti rendi conto di quello che puoi cucinare, forse inizi a deprimerti. Tranquillo, non disperare, continua a leggere e appuntati le seguenti ricette. Sono composte da soli ingredienti che puoi usare, in più sono facili e sfiziosi, semplicemente da leccarsi i baffi.

Salmone in salsa d’arancia e mandorle

  • 1 filetto di salmone (o 1 fetta per persona)
  • 2 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 arance
  • 150 gr di mandorle
  • sale, pepe e aneto

Procedimento

Questa ricetta ammette qualsiasi tipo di taglio del salmone, anche se è preferibile utilizzare i filetti, con la pelle e senza la spina centrale. Può essere cotto previamente. In una casseruola soffriggi in olio l’aglio e la cipolla tritati con un po’ di sale. Aggiungi le mandorle, tritate in precedenza, e fai rosolare anche loro.

Metti la farina, mescola bene tutto perché si tosti, poi il succo naturale delle arance e lascia bollire. Abbassa il fuoco e lascia che si addensi un po’. Quando la salsa è fatta, passala un attimo nel frullatore, a bassa potenza. Non devi trasformarla in «purea», ma fare in modo che tutti gli ingredienti restino ben legati, e le mandorle si mantengano in pezzetti.

In un’altra padella cuoci a fuoco alto il salmone, 2 minuti per lato.
Passa il salmone nella casseruola, sopra la salsa d’arancia, e cospargilo di aneto. Lascia cuocere per circa 4 minuti con il recipiente tappato in modo che si impregni bene di tutti i sapori. Il tempo varia a seconda dello spessore del pesce.

Servi il salmone con la sua salsa e decorala con la pelle d’arancia grattugiata. Puoi accompagnare il tuo piatto con un’insalata o del riso basmati aromatizzato.

Fagioli bianchi con vongole

  • ½ kg di fagioli bianchi secchi
  • ½ kg di vongole fresche
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 cipollotto
  • 1 porro
  • 1 carota
  • 1 foglia di alloro
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo fresco
  • olio di oliva
  • sale

Procedimento

Metti i fagioli in ammollo il giorno prima. Immergi le vongole in acqua salata per almeno un’ora, in modo che rilascino la sabbia e qualsiasi impurità che possano avere.

Asciuga i fagioli e mettili nella pentola a pressione con il porro, il cipollotto, la carota, la foglia di alloro e due spicchi d’aglio. Ricopri con acqua e aggiungi sale e olio. Chiudi e lascia cuocere secondo le istruzioni della pentola.

Nel frattempo, prendi 2 spicchi d’aglio e rosolali in una padella con un po’ d’olio. Quando l’aglio inizia a sfrigolare aggiungi le vongole sgocciolate. Copri la padella e tienile sul fuoco finché non si aprono. Man mano che fuoriescono, tirale fuori in modo che non si annacquino.
Quando la cottura della pentola è terminata, togli le verdure e frullale. Aggiungi questa purea al brodo che ricavi dalle vongole e sfuma il vino bianco. Mescola fino a formare una salsina che poi distendi sui fagioli e le vongole. Cospargi con prezzemolo fresco tritato e passa un attimo in padella, solo per legare tutti i sapori.

Insalata di riso e avocado

Ingredienti per la vinaigrette

  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di tabasco,
  • 1/2 cucchiaino di sale,
  • 3 cucchiai di peperone rosso e verde tritati
  • 3 cucchiai di cipolla tritata
  • 3 cucchiai di prezzemolo

Ingredienti per l’insalata

  • 1 tazza di riso bollito
  • 2 piccoli pomodori
  • 1 avocado
  • 4 foglie di lattuga tritata
  • 10 o 12 olive nere o verdi
  • 2 uova sode (*)
  • 100 gr di formaggio fresco a basso contenuto di grassi (*)
    (*) Se vuoi servire l’insalata come contorno di una carne o di un pesce, o come antipasto puoi omettere questi ingredienti, ma se vuoi mangiarla come piatto unico, saranno loro a darti la razione di proteine necessaria.

Non è facile, di più. Ma la resa e il piacere sono impareggiabili.
In una ciotola mescola bene tutti gli ingredienti della vinaigrette.

Mentre in un’altra, più grande, metti il riso bollito, i pomodori lavati e tagliati, l’avocado a pezzetti, le foglie di lattuga ben tritate, le olive, le uova sode tritate e il formaggio fresco a cubetti. Mescola tutto bene, aggiungi la vinaigrette fino a che il riso non l’assorba bene e il tuo semplice piatto, ricco di gusto ma basso in colesterolo è pronto da servire!