Trouble No More, il film-concerto sulla fase gospel di Bob Dylan

Trouble No More, il film-concerto sulla fase gospel di Bob Dylan

S’intitola «Trouble No More» il nuovo film-concerto ispirato alla fase gospel del cantautore americano Bob Dylan.

Trouble No More è il titolo del nuovo film-concerto su Bob Dylan, incentrato in particolare sul famigerato periodo ’gospel’ del cantautore e compositore statunitense.

Il film, presentato alla Festa del Cinema di Roma 2017 e recentemente premiato al New York Film Festival, include filmati rari e precedentemente inediti ripresi durante i concerti di Dylan a Toronto, Buffalo, New York, a partire da fine aprile e all’inizio di maggio 1980.

Trouble No More mette in evidenza la mentalità creativa e spirituale di Dylan durante il periodo gospel del cantante nonché premio Nobel, che comprende tre LP: Slow Train Coming, del 1979, Saved del 1980 e Shot of Love del 1981, tutti e tre album chiaramente influenzati dal pensiero cristiano e dalla lettura delle Sacre Scritture.

Per gli spettacoli inclusi nel film, la band di base dell’icona folk-rock comprendeva i tastieristi Spooner Oldham e Terry Young, il chitarrista Little Feat Fred Tackett, il bassista Tim Drummond, il batterista Jim Keltner e i cantanti Clydie King, Gwen Evans, Mona Lisa Young, Regina McCrary e Mary Elizabeth Bridges.

Trouble No More, un film di difficile classificazione

«È stato pensato quando il team di Dylan ha ritrovato questo materiale che si pensava perduto» ha spiegato la regista Jennifer Lebeau.

"Dato che il concerto era girato in maniera così grezza, volevamo che anche tutto il resto lo fosse. Abbiamo tagliato tutte le parti in cui Dylan si rivolge al pubblico, lasciando solo la musica, che ai tempi era ritenuta controversa e abbiamo aggiunto qualcosa che riecheggiasse le parole dei testi delle canzoni.

«Supponiamo che il film sia stato girato per un eventuale speciale televisivo», ha detto a Rolling Stone una fonte vicina al progetto. «È accaduto così molto tempo fa che nessuno potrà ricordarselo».

Nel film sono compresi anche dei «sermoni» scritti da Luc Sante ed eseguiti da Michael Shannon. «Volevamo fare qualcosa che potesse essere senza tempo e renderlo più di un semplice e rigoroso concerto o un documentario formale», ha aggiunto la fonte. «E non potevano scegliere un attore migliore di Michael Shannon».

Il film apparirà anche su un DVD bonus incluso nella versione deluxe del box-set di Dylan Trouble No More - The Bootleg Series Vol. 13 / 1979-1981, del 3 novembre.

Il pacchetto a nove dischi comprende anche 100 registrazioni in diretta e in studio precedentemente inedite, tra cui 14 canzoni inedite e un libro fotografico a 120 pagine.