Autore: Luca Macaluso

Salute - Alimentazione - Benessere

Si può mangiare robiola a dieta? La risposta del nutrizionista

Ecco cosa dicono i nutrizionisti circa l’assunzione della robiola quando si è a dieta.

La robiola è un formaggio tipico del Piemonte ed usato in tutta Italia. Grazie al suo gusto delicato piace quasi a tutti. Lo si mangia spalmato sul pane oppure viene usato per preparare delle ottime ricette. Tuttavia si tratta di un formaggio piuttosto grasso e per tale motivo chi sta seguendo un regime alimentare atto a perdere peso, si chiede spesso se sia possibile mangiarla stando a dieta. Cosa ne pensano i nutrizionisti a riguardo? Nei prossimi paragrafi sveleremo la loro risposta.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il pane congelato è cancerogeno? Fate attenzione!

La robiola, un formaggio buono, ma ricco di grassi

La robiola, come detto, è un formaggio tipico del Piemonte. Esso viene prodotto con latte di capra e latte di vacca. Ha un gusto delicato e risulta gradito a molte persone, ma bisogna fare attenzione al contenuto calorico. Basti pensare che solo 100 grammi di prodotto apportano ben 333 calorie e contengono 33 grammi di grasso e 6 grammi di proteine mentre i carboidrati sono veramente pochissimi.

I grassi presenti in questo formaggio sono grassi prevalentemente saturi per tale motivo è sempre buona norma mangiare con moderazione questo prodotto, in quanto, questi tipi di grasso provocano l’ostruzione delle arterie vascolari e ci fanno andare incontro a malattie cardiovascolari importanti come l’ateroscelorosi o l’ictus.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere 8 bicchieri di acqua al giorno, ecco cosa succede al nostro corpo

Mangiare la robiola quando si è a dieta è possibile, ma con moderazione

Come abbiamo visto la robiola è un formaggio piuttosto grasso nonostante sia un formaggio fresco e spalmabile ed è proprio per questa ragione che chi combatte da tempo contro i chili di troppo e si trova a seguire un regime alimentare dietetico, si chiede se sia possibile mangiarla durante il periodo della dieta.

A questa domanda hanno risposto i nutrizionisti, i quali sono tutti concordi nel dire che se è vero che la robiola è grassa è anche vero che apporta un buon numero di proteine nobili che sono quelle che aiutano il processo di dimagrimento per cui è assolutamente possibile mangiarla quando si è a dieta. Ovviamente, il segreto sta nella quantità, ovvero la si può mangiare, ma si deve stare attenti alla porzione e al numero di volte che la si consuma durante la settimana.

TI POTREBBE INTERESSARE: La fontina è un formaggio stagionato? Ecco la verità

In definitiva, via libera alla robiola quando si è a dieta, ma a patto che la si consumi una volta ogni tanto ed in porzione ridotte, al di sotto dei 100 grammi. Ovviamente è possibile consumarla utilizzandola per preparare un sugo ottimo per la pasta oppure accompagnandola a delle verdure saltate in padella.