Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere

21
Mar

La farina di grano contiene sostanze organiche? La risposta che stupisce

La farina di grano contiene sostanze organiche? La risposta che stupisce

La farina di grano contiene sostanze organiche? La risposta può stupire, se si segue la definizione di sostanze organiche generale, ovvero quella che presuppone che provengano da organismi. Attenzione però, anche perché per dare una risposta corretta occorre anche dare una spiegazione migliore di “Sostanze organiche”.

Vengono chiamati così tutti quegli elementi che contengono atomi di carbonio che si legano direttamente ad atomi di idrogeno, ed in particolare fanno parte di queste sostanze sia le proteine, sia gli zuccheri, gli idrocarburi, i grassi e gli acidi nucleici. Dato che la farina di grano contiene proteine, allora sì, si può dire che contenga sostanze organiche.

TI POTREBBE INTERESSARE: Kiwano: come si mangia? Proprietà del frutto

La risposta

La farina di grano contiene sostanze organiche, sì, anche se queste non devono assolutamente essere intese come elementi che derivano da organismi, ma come proteine, grassi, zuccheri.

Insomma non si tratta di sostenere che la farina abbia al suo interno dei microrganismi, nulla del genere, ma solo che presenta diverse macromolecole, nome che si riferisce ai gruppi o elementi formati da atomi di carbonio che formano legami diretti con gli atomi di idrogeno. Per capire bene quali sostanze organiche contiene la farina, si deve distinguere in due diversi tipi. Una è quello di grano tenero, mentre l’altra è quella di grano duro.

Per quanto riguarda la prima, viene utilizzata soprattutto per la realizzazione di dolci, pasta fatta in casa o anche prodotti lievitanti, mentre la seconda per la pasta o il pane. Altra differenza fondamentale tra le due è che la prima contiene meno sostanze organiche, in particolare meno proteine rispetto alla seconda. Non finisce qui però il discorso collegato alle sostanze organiche e alla farina.

TI POTREBBE INTERESSARE: Glicemia bassa, ecco i campanelli di allarme da non sottovalutare

Le percentuali di sostanze organiche

La farina di grano tenero è composta da un minimo di sostanze organiche che varia dal 9% ma può raggiungere anche il 15%. Quella di grano duro invece, come accennato, ha una percentuale maggiore di sostanze di questo tipo, soprattutto proteine.

Si ricorda anche che quella di grano tenero, presenta più amido che proteine, e il primo arriva ad una percentuale del 74% massimo. Si deve ricordare anche che dato che una volta che si aggiunge l’acqua, grazie all’amido ne alle proteine si forma il glutine, è sempre meglio contattare un esperto nel caso si fosse intolleranti a questo ingrediente. In tal modo, il consumo di farina non sarà dannoso per il proprio organismo.

Per quanto riguarda invece le sostanze organiche presenti all’interno della farina, queste non costituiscono alcun tipo di controindicazione per l’organismo. Il consumo di farina però deve essere sempre adeguato e in caso di problemi con questo ingrediente, contattare sempre un medico, un nutrizionista ed un esperto.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare troppo litchi fa male? La risposta della medicina