Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere - Salute

16
Feb

Il burro d’arachidi fa male? Ecco la risposta

Il burro d’arachidi fa male o bene? Ecco tutto ciò che c’è da sapere su quest’alimento.

Il burro d’arachidi è un alimento molto noto negli Stati Uniti, ma piano piano sta diventando famoso anche nel nostro paese. Ultimamente lo si trova spesso nei negozi e sempre più persone lo mangiano abitualmente. Non essendo, però, un prodotto tipico della nostra cultura gastronomica, una domanda sorge spontanea. Il burro d’arachidi fa bene o fa male? Nei prossimi episodi cercheremo di dare una risposta a tale domanda.

Le proprietà del burro d’arachidi

Il burro d’arachidi è realizzato tostando e macinando i semi della pianta di arachidi. Queste noccioline, al naturale hanno diverse proprietà che purtroppo non sempre si mantengono nel burro d’arachidi. Le arachidi sono energizzanti, antiossidanti e ricche di proteine. Mangiare regolarmente queste noccioline ci permette di integrare l’alimentazione con calorie e proteine utili.

TI POTREBBE INTERESSARE: Caffè e infarto: ecco tutto quello che non sapevi!

Inoltre i folati ed i grassi buoni presenti in esse, prevengono l’invecchiamento cellulare e sono un perfetto integratore proteinico soprattutto per chi segue un’alimentazione vegetariano e vegano, in quanto si possono assimilare ai legumi. Infine, le arachidi aiutano a mantenere stabile la concentrazione di colesterolo nel sangue.

Burro d’arachidi: meglio quello industriale o quello fatto in casa?

Il burro d’arachidi è un alimento molto calorico e proprio per questo bisogna fare attenzione a quanto se ne consuma. Mangiarne troppo, infatti, può portare a problemi di peso. Inoltre il burro d’arachidi presente in commercio, molto spesso è ricco di sostanze edulcoranti. La maggior parte delle volte è arricchito con altri oli, tra cui il temutissimo olio di palma allo scopo di renderlo più cremoso.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere una camomilla prima di dormire: ecco cosa succede

Inoltre, spesso è arricchito di sale o zucchero per dargli più sapore. Infine, bisogna fare molta attenzione allo stato di conservazione delle arachidi che molte volte sono danneggiate da muffe e tossine che potrebbero portare problemi ai reni. Per tutti questi motivi, è meglio consumare il burro d’arachidi fatto in casa che tra l’altro è molto semplice da preparare.

Il burro d’arachidi fa bene se mangiato con moderazione

Il burro d’arachidi di per sé non fa male, anzi un uso moderato può fare addirittura bene, in quanto apporta all’organismo le proprietà benefiche delle arachidi e nel tempo potrebbe persino aiutare a smaltire tossine ed eccessi. Ciò avviene soprattutto se si consumo un burro fatto in casa con prodotti di qualità. Al contrario, un uso smodato del burro d’arachidi può dare molti problemi, in quanto si tratta comunque di un alimento molto calorico e soprattutto ricco di grassi. In questo caso, si potrebbe incorrere in patologie cardiovascolari più o meno seri.

TI POTREBBE INTERESSARE: I ceci contengono carboidrati? Ecco la verità