The Father: ecco di che cosa parla il film vincitore agli Oscar 2021

The Father: di che cosa parla il film vincitore agli Oscar 2021? Trama, cast e dettagli

Anthony Hopkins e Olivia Colman emozionano gli Oscar di quest’anno con il debutto del giovane regista Florian Zeller e il suo «The Father», tratto da un’importante pièce teatrale, e arrivando al successo con la sua toccante trasposizione cinematografica.

Sei erano le nomination in cui gareggiava il film di Zeller e la pellicola è riuscita a portarsi a casa il premio di miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura non originale.

The Father: il premio Oscar alla «memoria». Un grande Anthony Hopkins conquista gli Academy Awards

L’autore Floria Zeller si ritrova, dopo il suo ultimo film del 2015, a portare sul grande schermo un’opera teatrale conosciuta e amata dalla critica internazionale. The Father racconta il rapporta tra un padre e una figlia, costellato da dubbi esistenziali e intriso d’amore e compassione.

Ecco la sinossi ufficiale del film: «Tratto dalla pièce dell’acclamato autore teatrale Florian Zeller, al suo debutto dietro la macchina da presa, The Father ci porta nella vita di un uomo (Hopkins) che, con l’avanzare dell’età, nel tentativo di dare un senso alla sua nuova condizione, inizia a dubitare dei suoi cari, della sua mente e persino di ciò che vede e vive».

Anthony Hopkins grazie al ruolo del padre è riuscito a conquistare l’Oscar come miglior attore protagonista, smontando letteralmente i pronostici che davano il defunto attore Chadwick Boseman come vincitore con l’interpretazione in Ma Rainey’s Black Bottom. Accanto a una grandissima Olivia Colman, il film diventa un prestigioso canto alla vita, con un Hopkins davvero impeccabile.

Il cast vede la partecipazione di Mark Gatiss, Imogen Poots, Rufus Sewell e Olivia Williams. Sony Pictures Classics ha distribuito il trailer ufficiale del film, che potete vedere in calce alla notizia. The Father ha conquistato sei candidature agli Oscar 2021: Miglior film, Miglior attore protagonista, Miglior attrice non protagonista, Miglior sceneggiatura non originale, Miglior montaggio e miglior scenografia