Autore: Luca Macaluso

Salute - Alimentazione - Benessere

11
Feb 2020

Quale verdura si può mangiare con la colite? Ecco le migliori

Le verdure adatte per chi soffre di colite.

La colite è un disturbo piuttosto diffuso e caratterizzato da alterazioni della motilità intestinale per cause non precisate. La colite è di diversi tipi, la più diffusa ed anche meno grave è quella spastica. Nonostante, non sia così grave, può risultare invalidante, in quanto i sintomi, spesso generano stress ed imbarazzo.

Tuttavia è possibile tenerla sotto controllo con l’alimentazione. Cosa bisogna mangiare con la colite? E soprattutto quali verdure assumere? Vediamo tutto ciò che si può fare per tenere a bada questo disturbo con i prossimi paragrafi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cosa succede a chi non mangia pasta per una settimana? Ecco la risposta

I sintomi della colite

La colite, come detto, è un disturbo abbastanza diffuso, ma a soffrirne di più sono le donne di età compresa tra i 20 ed i 30 anni. Il sintomo principale è un attacco spastico che si presenta sotto forma di stipsi o diarrea. Nelle coliti con stipsi, i sintomi collegati sono bruciore, flatulenza, rumori intestinali e nausea.

In linea generale, i sintomi della colite sono: fastidio intestinale, gonfiore e dolore addominale, alterazioni della motilità intestinale, disturbi alleviati dalle evacuazioni ed aggravati dopo i pasti. L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nella gestione di questo disturbo anche se con differenze in base allo stato della malattia.

TI POTREBBE INTERESSARE: Verdura da mangiare cruda: ecco la migliore!

Le verdure ed i cibi giusti da mangiare per alleviare i sintomi della colite

Chi soffre di colite si chiede spesso cosa mangiare per alleviare i sintomi e soprattutto quali verdure inserire nella propria dieta. Non esiste, però, una risposta univoca a tale domanda, in quanto, ogni persona reagisce in maniera differente, per cui la cosa migliore da fare è sperimentare annotando volta per volta, i cibi che aiutano ad alleviare il disturbo e quelli che invece lo peggiorano per poi consultarsi con il proprio medico.

In linea di massima, però, è importante assumere un buon quantitativo di fibre, per cui via libera ad alimenti integrali, frutta e verdura. Per contrastare i sintomi della colite è bene mangiare minestre di cereali integrali come l’avena, l’orzo, il riso e la tapioca. Per quanto riguarda le verdure, il consiglio è quello di consumare quelle che non fermentano come zucchine, carote e patate.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere due bicchieri di latte a colazione: ecco cosa succede al nostro organismo

Vanno, però, mangiate esclusivamente cotte, possibilmente al vapore o al forno. Via libera anche a vellutate di zucche o carote, al pesce lesso e alle carni bianche cotte al vapore oltre che ai formaggi non fermentati e allo yogurt. Per quanto riguarda la frutta, meglio consumarla cotta, ma se la si preferisce fresca è meglio mangiare frutta che non fermenta come mele, banane, fragole, frutti di bosco ed agrumi.