Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere

Mele rosse o mele gialle: ecco come sceglierle per stare in salute

Mele rosse o gialle: quali scegliere? I due tipi di mele sono adatte per combattere disturbi di natura diversa

Mele rosse o mele gialle: quali scegliere? Prima di tutto è bene sottolineare che entrambe sono ottime per mantenere in perfetta salute l’organismo, a causa delle loro proprietà nutrienti. Ogni mela, sia rossa sia gialla, contiene sia i polifenoli sia i flavonoidi. Si tratta di componenti fondamentali per mantenere in vita l’attività delle cellule dell’organismo e cercare di allontanare il loro invecchiamento.

Per scegliere la qualità di mele più giusta per il proprio organismo però ci si deve basare su altro: occorre infatti pensare ad altre componenti.
Le mele rosse ad esempio contengono molte molecole utili per sconfiggere i residui adiposi, ovvero il grasso contenuto nel corpo.

Per questo motivo, se il proprio obiettivo è quello di perdere peso, sono consigliatissime. Oltre a questo, sono anche utili contro i problemi della pelle o intestinali. Diverso invece il caso delle mele gialle, che vengono utilizzate soprattutto come “frutto anti-età”, che aiuta a rallentare la formazione di rughe, o che aiuta anche a migliorare la vista.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mortadella e colesterolo: fa bene o fa male? Ecco la verità

Mele rosse o mele gialle: le proprietà in comune

Mele rosse o mele gialle? È bene sottolineare prima di tutto che tutte le mele sono ricche di proprietà benefiche per la salute dell’organismo. Entrambe le tipologie di mele infatti contengono i polifenoli e flavonoidi.

I primi sono elementi utili per combattere il processo di invecchiamento delle cellule, ma non solo. Sono fondamentali anche per tenere lontani alcuni disturbi come influenza, infiammazioni o per combattere anche alcuni virus. Di solito i polifenoli riescono anche a regolare il livello di colesterolo.

Per quanto riguarda i secondi invece, si tratta di elementi che hanno proprietà antiossidanti e che possono anche fare da antinfiammatori. Addirittura, sembrerebbe che siano utili persino per allontanare il più possibile la formazione di tumori. Qual è la differenza tra mele rosse e mele gialle allora? Esistono altre componenti molto importanti che rendono l’una ben diversa dall’altra.

TI POTREBBE INTERESSARE: Attenzione a bere l’amaro dopo cena: ecco cosa accade

Le differenze tra i due tipi di mele

Non è un caso che il detto “mangiare una mela al giorno toglie il medico di torno” sia così famoso, ma è giusto distinguere tra le varie tipologie di questi frutti. È chiaro che la prima differenza tra le mele rosse e quelle gialle sia il colore, ma questo non basta per capire quale può essere più adatta al proprio organismo. Sebbene tutte le qualità esistenti di mele possano far bene, tuttavia se il proprio scopo è quello di dimagrire, sarebbe meglio scegliere mele rosse.

Nel caso invece si avessero problemi di vista oppure di colesterolo, sarebbe meglio prediligere le mele gialle. La mela rossa contiene tantissime fibre, utili non solo per cercare di allontanare il più possibile infiammazioni, virus e batteri, ma utili anche per eliminare il tessuto adiposo. Questo corrisponde all’accumulo di grasso nel corpo, e quindi per scendere di peso, uno dei primi obiettivi deve essere quello di farlo sciogliere.

È proprio questo il compito del piruvato, sostanza contenuta all’interno della buccia della mela rossa, e utile per far dimagrire. Certamente, questo non significa che mangiare una sola mela possa far scendere l’ago della bilancia, ma semplicemente vuol dire che consumare questa tipologia di frutti in modo regolare, aiuta nell’intento. Da sottolineare anche la capacità della mela rossa di ridurre i problemi della pelle: riduce l’acne e anche le irritazioni, infiammazioni o la comparsa di macchie. Favorisce inoltre un effetto liscio e levigato alla pelle del corpo.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere caffè alza il colesterolo? Attenzione, ecco cosa dice l’esperto

Mangiare questa tipologia di mele può essere anche essere utile per chi soffre di problemi di intestino o mal di pancia e addirittura sono anche un ottimo rimedio contro le emorroidi. Diverso il discorso della mela gialla, che contiene sempre sostanze nutrienti e che migliorano l’organismo, ma in particolare ha un alto tasso di carotenoidi. Questi ultimi aiutano molto a regolare la vista, allontanando l’insorgere di problemi legati ad essa, e non solo. A quanto pare, i carotenoidi sono addirittura in grado di favorire la vista notturna.

Non sono terminati qui i vantaggi derivanti dalla mela gialla, considerata infatti anche una sorta di “frutto anti-età”, in quanto limita la formazione di rughe e favorisce l’attività cellulare. Oltre a questo, tali frutti sono particolarmente utili per cercare di regolare i livelli di colesterolo nel sangue. Non finiscono qui i benefici delle mele gialle, utili anche per eliminare la stanchezza mentale e fisica, e a ridurre lo stress, grazie alla presenza delle vitamine B1 e B2 contenute al loro interno. Tali vitamine riescono anche a ridurre il nervosismo e l’irritabilità.

Anche le mele gialle, come le rosse, possono essere utili nel caso di problemi intestinali, perché la sostanza chiamata “pecorina” contenute in esse possiede una funzione emolliente, che facilita la motilità dell’intestino. Come si è visto, le due diverse tipologie di mele aiutano ad allontanare disturbi diversi tra loro. Sebbene sia presente tale diversità, rimane il fatto che è sempre salutare consumare mele regolarmente.