Quale sarà la Capitale Italiana della Cultura 2022? Ecco le 10 città finaliste

Quale sarà la Capitale Italiana della Cultura 2022? Ecco le 10 città finaliste

Nel prossimo gennaio sapremo quale sarà la Capitale Italiana della Cultura 2022, per ora sono state elette le 10 città finaliste: scopriamole insieme.

Ogni anno, dal 2014, viene eletta una città italiana come Capitale della Cultura del nostro Paese. Dario Franceschini - Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo - avverte che non si tratta di un concoro di bellezza perchè "il premio va alla città che riesce a sviluppare il progetto culturale più coinvolgente, più aperto, innovativo e trasversale”. Il titolo conferito ha la durata di un anno, l’unica eccezione è stata fatta per Parma che è Capitale Italiana della Cultura 2020 e 2021 a causa dei problemi legati alla pandemia di Covid-19 che hanno impedito lo svolgimento degli eventi culturali.

Il prossimo 18 gennaio sarà eletta la Capitale Italiana della Cultura 2022, per ora si conoscono infatti solamente le 10 città finaliste sceltre tra la rosa di 28 candidate. Scopriamo quali sono questi centri che concorrono all’importante nomina che verrà effettuata da una commissione del MiBact.

Le 10 città finaliste

La giuria ha recentemente selezionato la short list delle 10 città che concorrono alla selezione finale grazie al loro interessante progetto culturale.

  • Ancona – con il progetto Ancona. La cultura tra l’altro
  • Bari – con il progetto Bari 2022 Capitale italiana della cultura
  • Cerveteri (Roma) – con il progetto Cerveteri 2022. Alle origini del futuro
  • L’Aquila – con il progetto AQ2022, La cultura lascia il segno
  • Pieve di Soligo (Treviso) – con il progetto Pieve di Soligo e le Terre Alte della Marca Trevigiana
  • Procida (Napoli) – con il progetto Procida Capitale italiana della cultura 2022
  • Taranto – con il progetto Taranto e Grecia Salentina. Capitale italiana della cultura 2022. La cultura cambia il clima
  • Trapani – con il progetto Capitale italiana delle culture euro-mediterranee. Trapani crocevia di popoli e culture, approdi e policromie. Arte e cultura, vento di rigenerazione
  • Verbania – con il progetto La cultura riflette. Verbania, Lago Maggiore
  • Volterra (Pisa) – con il progetto Volterra. Rigenerazione umana

Le finaliste dovranno presentare pubblicamente i propri progetti davanti alla Giuria facendo un’audizione pubblica di massimo un’ora durante la quale avranno anche il compito di rispondere a una sessione di domande che gli verranno rivolte. Gli incontri si terranno presso la sede centrale del Ministro dei beni e delle attività culturali e per il turismo nei giorni 14 e 15 gennaio 2021, ovviamente questo avverrà in maniera compatibile con le misure di contenimento adottate dal Governo per colpa della crisi sanitaria.

Cosa ottiene la Capitale Italiana della Cultura

La città che verrà nominata a inizio del prossimo anno dalla commissione del MiBact come Capitale Italiana della Cultura 2022, otterrà un contributo economico di ben 1 milione di euro, oltre all’esclusione delle risorse investite per realizzare il progetto culturale. Questo titolo è stato istituito dalla legge ArtBonus e, secondo Dario Franceschini, innesca ogni anno «meccanismi virtuosi tra le realtà economiche e sociali dei territori».