Autore: Luca Macaluso

Salute

Pressione bassa? Ecco cosa fare subito

Come reagire ad un calo di pressione? Ecco le azioni da intraprendere immediatamente

La pressione bassa è una patologia o condizione assai diffusa e comune a molti. Essa si caratterizza da valori inferiori alla norma, ciò quando la pressione arteriosa è inferiore a 90/60 mmHg. Si tratta di una condizione pericolosa, anche se è considerata meno grave della pressione alta, che può portare a infarti e ictus. Quando si verifica un calo di pressione, occorre saper intervenire. Vediamo tutte le cose che occorre sapere e cosa occorre fare.

Pressione bassa, cosa succede?

L’Ipotensione o pressione bassa è un disturbo, come dicevamo, abbastanza diffuso. Quando si verifica L’Ipotensione, i sintomi più frequenti sono più o meno pesanti in base all’individuo. Stanchezza generalizzata, capogiri, senso di svenimento, confusione e visione offuscata sono quelli più frequenti di tutti. La pressione bassa è un disturbo che dipende da fattori insiti nell’individuo, magari genetici o per via di una eccessiva attività fisica.

LEGGI ANCHE: Mangiare i semi di zucca fa bene? Ecco l’incredibile risposta

Si può facilmente riscontrare poi nelle donne in stato interessante o in soggetti con patologie particolari o ancora che assumo altrettanto particolari farmaci. Il trattamento della pressione bassa cambia in base alla causa che la ha scatenata. Per esempio, se alla base del disturbo c’è l’uso di farmaci, come possono essere gli antipertensivi, gli antidepressivi triciclici, gli inibitori della monoamino-ossidasi e gli alfa-bloccanti, limitare l’uso di questi farmaci.

Come affermato in precedenza, a seconda delle cause scatenanti, la pressione bassa può essere sintomatica o asintomatica, in altre parole può essere o meno responsabile di sintomi e segni. In linea generale, quando l’ipotensione è sintomatica, i sintomi sono:

  • Vertigini, capogiri e confusione
  • Visione offuscata
  • Senso di svenimento che talvolta si traduce in svenimento vero e proprio (sincope)
  • Nausea e vomito
  • Problemi di concentrazione
  • Senso d’instabilità
  • Palpitazioni.

Quando la pressione è bassa gli organi del soggetto interessato dal disturbo, sono messi in difficoltà dal fatto che gli organi non ricevono la quantità di sangue necessaria al loro corretto funzionamento E si potrebbe verificare addirittura uno stato di shock, con sudorazione, respirazione affannosa, polso debole, e così via. Quando si verifica un caso di ipotensione, bisogna intervenire subito.

LEGGI ANCHE: Lo zucchero di canna fa male? Ecco cosa dice l’esperto

I medici consigliano in questi casi, di aumentare l’apporto idrico e salino, cioè di bere acqua o altri liquidi ricchi di Sali minerali. Inoltre, se il disturbo è frequente, occorre evitare il consumo eccessivo di alcolici, evitare la caffeina. Un rimedio efficace sembra essere pure quello di indossare delle calze elastiche compressive e passare lentamente dalla posizione sdraiata a quella eretta.