Autore: Luigi Mercantile

Serie tv e Fiction - Cast - Anticipazioni

19
Nov

Perché dovete assolutamente guardare The Irishman

Il nuovo film di Martin Scorsese ha conquistato sia il pubblico che la critica.

The Irishman è l’ultimo film di uno dei registi viventi più importanti della storia del cinema, Martin Scorsese. Negli scorsi giorni è arrivata la notizia che la proiezione al cinema del film è stata prolungata, e quindi anche chi non ha ancora avuto la possibilità di vederlo in sala, può rimediare o aspettare il 27 Novembre quando la pellicola sarà disponibile anche su Netflix.
Ma quali sono i motivi che si celano dietro il successo di The Irishman? Una motivazione è sicuramente il nome altisonante del regista, ma non solo perché The Irishman presenta tantissimi punti di forza.

Il cast stellare

Robert De Niro. E già questo nome è sufficiente per attirare l’attenzione di tutti gli appassionati del cinema. Ma la cosa incredibile è che De Niro in The Irishman è affiancato da altri grandissimi attori che hanno fatto la storia del cinema come Al Pacino, Joe Pesci e Harvey Keitel. Al Pacino è una vera leggenda del settore, l’attore newyorchese ha dato vita ad alcuni dei personaggi più incredibili di sempre come Michael Corleone o Tony Montana; Joe Pesci in molti lo ricorderanno per l’altro capolavoro di Scorsese, Quei Bravi Ragazzi, dove interpretava il folle gangster Tommy DeVito; mentre Harvey Keitel vanta una carriera lunghissima, è apparso in Taxi Driver, ma uno dei suoi ruoli più celebri è quello di Mr. Wolf nel famoso film di Tarantino, Pulp Fiction.
E se il cast ancora non dovesse convincervi, ma la vedo difficile, la trama di The Irishman vi rapirà sicuramente.

La trama basata su eventi realmente accaduti

La trama di The Irishman si basa sul saggio del 2004, intitolato «L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa», scritto da Charles Brandt che narra la vita di Frank Sheeran, sindacalista e mafioso statunitense. E quindi, dopo la vita del pentito Henry Hill, narrata in Quei Bravi Ragazzi, o della folle biografia di Jordan Belfort, raccontata in The Wolf of Wall Street, Scorsese è tornato ad attingere dalla realtà per raccontare la sua visione del mondo, costellata di cattive scelte e di infiniti sensi di colpa.

Le recensioni positive

The Irishman è stato accolto positivamente da tutti. Sul sito Rotten Tomatoes il flm ha raggiunto il 96% delle recensioni professionali positive. Mentre su Metacritic su un totale di 49 recensioni, ha raggiunto l’incredibile punteggio di 94 su 100.
E questi numeri sono l’ennesima dimostrazione che The Irishman è un film importante per il cinema che merita assolutamente di essere visto.