Autore: Luigi Mercantile

25
Feb 2020

Per la giuria Harvey Weinstein è colpevole di violenza sessuale e stupro

I giurati hanno raggiunto il verdetto nei confronti di Harvey Weinstein, ex produttore cinematografico.

Tre anni fa il mondo dello spettacolo fu scosso da una notizia sconvolgente: Harvey Weinstein, importante produttore cinematografico, fu accusato di molestie sessuali da diverse persone. Quello scandalo diede avvio al movimento Me Too e dopo tre anni è arrivato il verdetto della giuria nei confronti del famoso produttore cinematografico.

Il verdetto

Dopo 26 ore e mezzo, i giurati del tribunale penale di Manhattan hanno raggiunto il verdetto nei confronti di Harvey Weinstein. Il produttore, sotto processo da gennaio, è stato dichiarato colpevole per i reati di violenza sessuale di primo grado nei confronti di Miriam Haley, ex assistente di produzione di Weinstein, e di stupro di terzo grado nei confronti di Jessica Mann. Dopo questo verdetto, ora il produttore rischia molti anni di carcere perché rischia una condanna tra 5 e 25 anni per quanto riguarda il crimine sessuale di primo grado e fino a 4 anni di carcere per il reato di stupro.

Al termine del processo, Weinsten è stato ammanettato e riportato dentro. I legali di Weinstein avevano chiesto che l’ex produttore potesse andare agli arresti domiciliari, per via delle sue condizioni di salute non ottimali e per il suo comportamento durante il processo, ma il giudice ha stabilito che Weinstein resterà in carcere in attesa della sentenza che potrebbe arrivare l’11 marzo. Nel frattempo, i legali del produttore hanno già fatto richiesta di appello.

Gli altri capi d’imputazione

Weinstein è stato giudicato colpevole per due capi d’accusa, ma il produttore era sotto processo per ben cinque capi. E il più grave di questi poteva costare molto caro al produttore perché l’attrice Annabella Sciorra, che alcuni ricorderanno per il ruolo di Gloria Trillo nella serie televisiva I Soprano, aveva accusato Weinstein di aggressione sessuale predatoria e nel caso la giuria lo avesse giudicato colpevole per questo, Weinstein avrebbe rischiato anche l’ergastolo.

La carriera di Weinstein

Ormai tutti conoscono Weinstein, ma quanti conoscono per davvero la sua carriera? Weinstein ha fondato la Miramax con il fratello Bob e grazie ad essa sono stati prodotti film come Pulp Fiction, Clerks, Shakespeare in Love, Gangs of New York, Grindhouse e molti altri prima che lo scandalo colpisse la vita dell’ormai ex produttore.