Nicolò Zaniolo, l’ex sta per partorire: «Spero apra il suo cuore»

L’ex ragazza del calciatore della Roma ha scritto una lunga lettera nella quale gli ha chiesto di prendersi le sue responsabilità di padre

L’ex ragazza di Nicolò Zaniolo, Sara Scaperrotta, sta per dare alla luce il piccolo Tommaso, il figlio concepito proprio con il centrocampista della Roma. Nelle scorse ore la ragazza ha deciso di scrivergli una lettera su Instagram, esortando il calciatore a prendersi cura del suo piccolo.

Sara Scaperrotta: «Tommaso è frutto dell’amore di due persone»

Sara ha spiegato che la sua gravidanza è quasi giunta al termine e che è consapevole che questo sarà solo il principio di quello che sarà il viaggio più bello, emozionante, serio ed impegnativo della sua vita.

A quel punto la giovane ha deciso - dopo mesi e mesi di silenzio - di chiarire alcune cose, in modo che suo figlio nasca nel clima più sereno possibile senza lasciare spazio a speculazioni e a cose in sospeso.

Sara ha ribadito che Tommaso è il frutto dell’amore di due persone. Nessun incidente o casualità: «È stato voluto, cercato, desiderato e la scoperta del suo arrivo è stata celebrata in un clima di gioia condivisa» ha raccontato la ragazza. Tuttavia, a un certo punto qualcosa è cambiato ed è stata costretta a vivere la gravidanza da sola, senza nessun supporto.

Sara Scaperrotta: «Spero che Nicolò faccia il padre»

Nella sua lettera, Sara Scaperrotta ha spiegato che se all’inizio l’eventualità che suo figlio crescesse senza una figura paterna la spaventava, ora si sente semplicemente dispiaciuta. Non solo per il fatto di essere finita in mezzo a una bufera mediatica, ma anche e soprattutto perchè «Nicolò si stava perdendo tutte le emozioni, le scoperte, quel misto di gioia e di spavento, che caratterizzano tutto il periodo della gravidanza.»

Proprio per questo motivo, la ragazza ha deciso di non demordere e di provare a coinvolgere il calciatore in più occasioni. Purtroppo non ha avuto successo. Ogni tentativo di contattare Nicolò non è andato a buon fine e addirittura la ragazza ha rivelato di essere stata bloccata sui social e su WhatsApp: «Mi sono trovata dinnanzi un forte muro comunicativo ed emotivo».

La 22enne ha ribadito che non è mai stata sua intenzione fare della sua gravidanza uno «spettacolo», nè di lamentarsi. Il suo unico obiettivo d’ora in avanti sarà quello di tutelare e proteggere il benessere del suo Tommaso e fare in modo che abbia sempre una rete di supporto serena e affidabile.

A quel punto Sara si è rivolta direttamente a Zaniolo, augurandosi che i muri che sono venuti a crearsi vengano abbattuti e il calciatore trovi finalmente il coraggio «di emanciparsi e di far valere i suoi sentimenti, aprendo il suo cuore di padre per godere di tutta la bellezza che deriva dall’essere genitore.»