Madame fa un elogio agli uomini e viene sommersa dalle polemiche

La cantante vicentina è stata duramente attaccata da alcune femministe che non hanno gradito le sue ultime Instagram Stories

La cantante Madame è stata duramente attaccata da alcuni followers e da gruppi di femministe a causa di alcune Stories pubblicate su Instagram in cui l’artista si è lasciata andare ad alcune considerazioni sugli uomini.

Madame: «Fare di tutta l’erba un fascio è lo sport dei superficiali»

La cantante ha esordito spiegando di voler fare un elogio agli uomini "per ringraziarli della loro bellezza, della loro fragilità, della loro forza, del loro amore".

Secondo Madame, molte donne (dice includendo anche se stessa) possono maturare involontariamente una sorta di paura nei confronti degli uomini, dei loro occhi e dei loro pensieri.

La 19enne ritiene che questo sia sbagliato, perchè "far di tutta l’erba un fascio è sempre stato lo sport dei superficiali".

Dopo aver espresso il proprio giudizio verso questo fenomeno, Madame ha concluso ribadendo: "Gli uomini sono bellissimi! Viva gli uomini, viva i loro corpi, viva le loro anime. A presto".

Madame sommersa dalle polemiche

In pochi minuti il nome d’arte della cantante vicentina è finita in tendenza su Twitter a causa dei tantissimi commenti di protesta nei suoi confronti.

In tantissime hanno infatti criticato il discorso dell’artista sostenendo che non si tratta di un timore involontario. Alcuni utenti indignati hanno accusato Madame di voler ribaltare la situazione e di far passare l’idea che il problema parta dalle donne.

In realtà sembra abbastanza chiaro che Madame - con il suo «elogio» - non intendesse dire questo. La cantante stava provando solo a spiegare perchè è sbagliato essere prevenute in determinati contesti.

Nonostante ciò, è stata investita da decine e decine di commenti di femministe arrabbiate: "Non si tratta di un timore involontario, ma del fatto che devo aver paura di uscire di casa perché potrei essere stuprata. Nessuno vuole il tuo elogio, quindi puoi anche buttarlo nel cesso" ha scritto un’utente.

Altre invece hanno ricordato come questa «paura involontaria» sia stata causata da anni "di oppressione sistematica che continua ogni giorno e che mette in pericolo le donne in ogni parte della loro vita" e che quindi, in qualche modo, sarebbe giustificata anche quando colpisce chi in realtà non ha fatto niente di male.

Un’altra utente si è invece chiesta se dopo questo elogio agli uomini, Madame avesse intenzione anche di parlare della "difficoltà di essere ricchi e di quanto subiscano una discriminazione al contrario".

Fortunatamente c’è chi ha provato a interpretare il modo corretto le intenzioni di Madame, spiegando che i ragionamenti fatti dai suoi detrattori assomigliano spaventosamente a quelli dei razzisti, a cui basta la notizia di alcuni episodi di crimini commessi da stranieri per muovere attacchi indiscriminati nei confronti di una determinata etnia o nazionalità.