Autore: Redazione

29
Set

Inside out: incassi record per il cartoon della Pixar

Inside out, il cartoon della Pixar che racconta le emozioni è il più visto nelle sale italiane registrando 13,5 milioni in due settimane

Il cartoon della Pixar, Inside out, in sole due settimane dall’uscita nelle sale italiane, ha già totalizzato il maggior numero di incassi seguito dal film “Everest”, che ha aperto fuori concorso la 72esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e dall’altro film di animazione “Minions” della casa di produzione Illumination Entertainment.

Inside out: incassi registrati
Inside out dal 24 al 27 settembre, vanta un incasso di quasi 5,4 milioni di euro, dopo due settimane, registra un totale di 13,5 milioni, una media per sala pari a 7.300 euro.
Everest in seconda posizione registra 1,5 milioni di euro incassati in 464 sale a disposizione, per una media di 3300 euro.
Minions scende in terza posizione, e dopo cinque settimane di programmazione raccoglie altri 688.000 euro e giunge al totale di 22,2 milioni di euro.

Inside out è l’ultimo film della Pixar che porta la firma di Pete Docter, uno degli autori più creativi della già citata casa di produzione, e di Ronnie Del Carmen.

Racconta le vicende di una ragazzina, Riley, dalla sua nascita fino all’adolescenza, ma con uno sguardo particolare.
Il film non si limita a narrare quello che avviene nella vita della ragazza, fa di più: analizza quello che accade dentro di lei mentre fattori esterni influenzano il corso degli eventi.
Il racconto è un doppio viaggio: la vita di Riley fuori e dentro la sua testa.

Il film si incentra soprattutto sulla trasformazione che subisce la ragazzina in seguito al traferimento in una nuova città, San Francisco, per le esigenze lavorative dei genitori.

Le emozioni provate da Riley prendono vita attraverso dei personaggi che incarnano i ruoli di Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura e che con il prevalere, prima dell’uno e poi dell’altro, influenzano i suoi stati d’animo.

I sentimenti della ragazza sono controllati dalle Emozioni per mezzo di una console piena tasti che con l’aumentare dell’età diventa un apparecchio sempre più grande e complesso.
A comandare le Emozioni dal primo momento è Gioia, che ovviamente occupa un posto centrale durante l’infanzia.
Rabbia, Paura, Disgusto e Tristezza compongono il resto della squadra e quando quest’ultima insieme a Gioia si troverà a vivere una disavventura saranno i primi tre, per un certo lasso di tempo, a prendere in mano le redini della situazione, generando un gran caos.
In un secondo momento sarà proprio Tristezza, la più bistrattata, ad aiutare Raily, rendendola una persona malinconica, ma riflessiva e più adulta.

Il film della Pixar è un capolavoro per adulti e bambini: racchiude in sè sia l’intento educativo che una forte componente artictico-creativa.

Inside out è un lungometraggio che mette insieme scende paradossali con una grafica e dei colori che fanno rimanere lo spettatore incollato allo schermo, ma che allo stesso tempo riesce perfettamente a richiamare, in modo semplice, concetti della psicologia.