Il Gladiatore: Ridley Scott girerà il secondo capitolo del film premio Oscar

Il Gladiatore: Ridley Scott girerà il secondo capitolo del film premio Oscar

Ridley Scott girerà il secondo capitolo de «Il Gladiatore»? Ecco le ultime novità sulla nuova produzione da Oscar.

Ridley Scott ultimamente sta facendo discutere molto riguardo le sue prossime produzioni, e tra gli annunci più attesi c’è sicuramente il sequel de Il Gladiatore. Per la primissima volta avevamo avuto notizia del secondo capitolo del film premio Oscar nel lontano 2018, da allora niente aggiornamenti riguardo l’avvio della produzione.

Uscirà il secondo capitolo de Il Gladiatore? Ecco cosa sappiamo del film di Ridley Scott

Il regista sta attualmente lavorando a due pellicole: House of Gucci con Adam Driver e Lady Gaga e Kitbag con Joaquin Phoenix. Quando potremo saperne di più sul nuovo film de Il Gladiatore? Rivedremo alcuni co-protagonisti del primo lungometraggio?

Secondo Connie Nielsen, attrice che ha interpretato il personaggio di Lucilla, Il Galdiatore 2 è ancora nelle fasi di sviluppo «embrionali» e Ridley Scott potrebbe attenzionarlo subito dopo aver chiuso i film summenzionati e attualmente in produzione: «So che è in programma, quindi vediamo quando potrà lavorarci Ridley Scott. So che ha in cantiere uno o due altri film, e poi penso che abbia in programma di girare questo, ma non sono del tutto sicura di a che punto è lo sviluppo» ha detto Nielsen durante un’intervista per Collider.

L’attrice ha dichiarato che, seppur gli eventi corrispondano ad un salto temporale considerevole, potremo vedere una pellicola completamente diversa da quella originale: «Ovviamente sarebbe fantastico, e so che molto persone vorrebbero vederne di più. Penso che tutti noi dovremo vederlo come un film separato e diverso, sai? - ha aggiunto - Ma con alcune delle emozioni e dei valori che hanno reso Il Gladiatore così potente per così tante persone. Tirrania contro libertà e la volontà di fare ciò che deve essere fatto per liberare un popolo. E non credo che sarebbe stato lo stesso se fosse stato solo un grande spettacolo. Doveva esistere all’interno di una sfera di valori.»

Walter F. Parkes e Laurie MacDonald hanno cofermato - nel 2019 - che il sequel sarà ambientato esattamente 25 anni dopo la trama principale. «Stiamo lavorando con Ridley, ma tutti siamo d’accordo sul fatto che non andremo fino in fondo se non troveremo un modo legittimo per farlo. A questo proposito, stiamo lavorando anche con uno scrittore straordinario, Peter Craig, per far funzionare l’idea.», ha detto MacDonald durante un’intervista.

Walter Parks ha detto: «La storia riparte venticinque, trent’anni dopo gli eventi del primo film.»

Leggi anche: Freaks Out, nel poster ufficiale del nuovo film di Gabriele Mainetti appare Roma devastata dalla guerra