Autore: Luca Macaluso

Salute - Alimentazione - Benessere

4
Mar 2020

I kiwi fanno bene alla prostata? La risposta della medicina

Ecco cosa dicono i medici a proposito del consumo di kiwi per prevenire la prostatite.

Il kiwi è un frutto dalle molteplici proprietà benefiche ed infatti molti medici consigliano di inserirlo nel proprio regime alimentare. Questo frutto è ricchissimo di vitamina C che è fondamentale per il nostro organismo ed è proprio per tale motivo che ci si chiede spesso se possa aiutare a combattere un problema maschile molto diffuso, ovvero l’infiammazione della prostata o prostatite. Nei prossimi paragrafi vedremo cosa riferiscono i medici riguardo a questa domanda.

Le caratteristiche e le proprietà dei kiwi

Il kiwi è un frutto originario della Cina, ma ormai largamente prodotto in tutto il mondo, in due varietà: la verde e la gold. Questo frutto è considerato un potente antiossidante grazie all’alta concentrazione di vitamina C, di carotenoidi e flavonoidi. Queste tre sostanze combattono la formazione dei radicali liberi scongiurando l’invecchiamento cellulare. Inoltre sostengono il sistema immunitario rendendolo più forte e proteggono i vasi sanguigni prevenendo l’ateroscelorosi.

TI POTREBBE INTERESSARE: I datteri fanno alzare la pressione? La risposta della medicina

Il kiwi, inoltre ha un alto contenuto di fibre che aiutano il transito intestinale e favoriscono la giusta evacuazione delle sostanze di scarto tramite le feci, per cui è utilissimo a tutti coloro che soffrono di stipsi. Questo frutto è anche molto ricco di sali minerali, in particolar modo il potassio e ciò lo rende adatto per gli sportivi, in quanto questo minerale combatte i crampi muscolari.

Il kiwi può aiutare a prevenire prostatite e cancro alla prostata

Il kiwi oltre a tutte le proprietà ed i benefici elencati poco sopra, ne ha altri. Innanzitutto, è ricco di acido folico che è importantissimo in gravidanza per la sana crescita del nascituro. Il kiwi, però non è benefico soltanto per le donne, ma anche per gli uomini, in quanto può essere un valido aiuto nel contrastare prostatite e cancro alla prostata, due patologie maschili molto diffuse.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere acqua alla giapponese: ecco come fare e quali sono i benefici

La causa di queste due malattie, è spesso una cattiva alimentazione ricca di zuccheri e grassi per cui a volte basta modificare il proprio regime alimentare per riuscire a prevenirle. Stando ad alcuni studi recenti pubblicati sulla rivista Journal of Nutritional Science and Vitaminology, mangiare alimenti ricchi di vitamina C e antiossidanti, riduce sensibilmente il rischio di ammalarsi di prostatite o cancro alla prostata.

Va da sé che il kiwi essendo ricco di vitamina C e diversi antiossidanti, sia utile allo scopo come confermano gli studi. Tuttavia, molte persone soffrono di intolleranza ed allergie a questo frutto, per cui prima di decidere di inserirlo nella propria dieta quotidiana è bene rivolgersi al proprio medico al fine di svolgere alcune analisi atte a scoprire se il kiwi possa creare dei problemi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Formaggio: amico o nemico della glicemia? Incredibile, ecco la risposta