Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere - Acqua

20
Gen

Bere acqua alla giapponese: ecco come fare e quali sono i benefici

Ecco i benefici nel bere acqua alla giapponese

Il favoloso fascino dell’Estremo Oriente scatena immaginari fortemente attrattivi, tra rituali benefici e un’alimentazione sana. Ed è proprio dal Giappone che è arrivata la dieta a base di acqua. E quindi ci chiediamo: bere acqua alla giapponese fa bene o fa male?

Ti potrebbe interessare: Frutta per diabetici, ecco la migliore

Bere acqua alla giapponese: come funziona questa dieta

La dieta dell’acqua trae origini da tradizioni antiche, ma è stata sviluppata dalla Japan Medical Association e prevede di bere durante specifici momenti della giornata, iniziando al mattina appena svegli. L’obiettivo è quello, chiaramente, di dimagrire. La procedura è questa:

  • appena ti alzi dovresti bere 4 bicchieri di acqua a stomaco vuoto e molto lentamente, facendo pause di un paio di minuti tra uno e l’altro. L’acqua deve essere senza calcare e fresca. Dopo circa 45 minuti dall’ultimo sorso puoi iniziare a fare colazione.
  • Se hai difficoltà ad iniziare con quattro bicchieri mattutini puoi partire da due e poco a poco arrivare a quattro, secondo le esigenze del tuo corpo.
  • dopo ogni pasto della giornata non bere per un paio d’ore minimo. Ma se proprio non ne puoi fare a meno, ingerisci poca acqua tiepida, per evitare di interferire sulla digestione.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare olive fa ingrassare? Ecco cosa dice l’esperto

Come bere correttamente l’acqua e quali sono i benefici

Da sempre diversi studi e numerosi esperti hanno decantato l’acqua come elemento benefico all’organismo e un aiuto per diminuire di peso. Ovviamente non basta solo bere, se vuoi perdere qualche chilo hai bisogno anche di fare movimento e di seguire un’alimentazione corretta. Bere più acqua apporta benefici al tuo organismo perché:

  • accelera il metabolismo che quindi ti aiuta a bruciare più calorie
  • idrata ed elimina le tossine. Se il corpo è disidratato funziona più lentamente e con fatica
  • aiuta la digestione e disintossica il fegato e i reni

Però devi fare attenzione ad alcuni accorgimenti:

  • non bere tanta acqua tutta in una volta. In questo modo non ottieni i benefici sperati perché riempi troppo in fretta la vescica che devi poi svuotare rapidamente. Urinando subito elimini non solo l’acqua assimilata ma anche la sua azione salutare.
  • Non solo, se assumi troppi liquidi puoi modificare l’equilibrio elettrolitico del corpo e liquefare il sangue, con conseguenze che possono essere anche gravi.
  • Bevi quindi a piccoli sorsi. Per avere un’idea, la quantità ideale è quella di un cucchiaio da minestra, in modo da idratare piano piano tutto il corpo.
  • Non dimenticare di bere durante i pasti. Aiuta a rendere più fluidi i succhi gastrici.
  • In totale, l’acqua che dovresti ingerire quotidianamente è di 2 litri divisi in circa un litro la mattinata e il resto dal pomeriggio fino a sera.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere vino di sera fa bene o male? Ecco la verità

Quindi, possiamo affermare che bere acqua alla giapponese fa bene alla salute, ma se fatto nella giusta maniera. Oltre ai benefici sopracitati aggiungiamo che aiuta il sangue a scorrere meglio, e quindi è un prezioso alleato per il sistema nervoso e per i muscoli. E poi riduce il deposito di grasso nell’intestino.

L’acqua è vita: bevi correttamente ogni giorno, idrata sapientemente il tuo corpo e regalati tutto il benessere di cui hai bisogno.