Ghosted: Scarlett Johansson e Chris Evans sono i protagonisti del nuovo film Apple

Ghosted: Scarlett Johansson e Chris Evans sono i protagonisti del nuovo film Apple

Ghosted: Scarlett Johansson e Chris Evan insieme in un film Apple: un’avventura romantica senza precedenti.

Apple Studios non si ferma e continua a sfornare idee: questa volta tocca a Chris Evans e Scarlett Johansson a collaborare in un nuovo progetto cinematografico. Le star Marvel lavoreranno insieme nella pellicola intitolata Ghosted, un’avventura romantica senza precedenti e diretta da Dexter Fletcher, regista di Bohemian Rhapsody e Rocketman.

Ghosted: un’avventura romantica dal sapore «Marvel»

Non si sa nulla riguardo alla trama, ma la sceneggiatura del film è stata scritta dalla coppia Paul Wernick e Rhett Reese, autori di Zombieland, Deadpool, Life e 6 Underground.

Ghosted nasce dalla collaborazione tra Apple e Skydance, quest’ultima di proprietà di David Ellison, che ha recentemente prodotto Tomorrow War con Chris Pratt (I guardiani della Galassia) e Senza Rimorso di Stefano Sollima. Ellison ha preso un accordo con l’azienda di Cupertino per lo produzione di The Old Guard 2.

Ghosted si va ad aggiungere alla lista dei film più importanti e prodotti da Apple, insieme ai tanto attesi: Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese, Emancipation con Will Smith e Kitbag, cioè la nuova pellicola di Ridley Scott con Joaquin Phoenix nei panni di Napoleone.

Dopo la pesante azione legale di Scarlet Johansson contro Disney, questo è il primo impegno di lavoro preso dall’attrice.

Cosa è successo con Disney? La battaglia legale di Scarlett Johansson per Black Widow

Nelle passate settimane Scarlett Johansson ha mosso una causa legale contro Disney riguardo la distribuzione streaming di Black Widow. Secondo la star Marvel - produttrice dello stesso film - Disney non avrebbe operato correttamente nei termini di distribuzione, causando perdite considerevoli all’incasso della produzione.

Il team legale Johansson ha mosso la causa secondo le relative specifiche: la decisione della Walt Disney Company di far uscire il film Black Widow in contemporanea nelle sale cinema e in streaming, non concedendo dapprima l’esclusività teatrale, avrebbe causato alla produzione una perdita di guadagni bonus non indifferenti.

L’avvocato della Disney Dan Petrocelli, definisce l’accusa dell’attrice completamente errata, rispondendo: «La causa è manifestamente sbagliata sotto ogni aspetto. Non ci sono mai stati limitazioni o vincoli circa la scelta dell’azienda su come distribuire Black Widow. Il contratto conferisce esplicitamente allo studio, e cito, ’il controllo completo sul processo decisionale per quanto riguarda la distribuzione del film’».