Free Guy con Ryan Reynolds asfalta The Suicide Squad di James Gunn: ecco il segreto del «successo»

Free Guy con Ryan Reynolds è campioni d’incassi, mentre The Suicide Squad crolla dalle classifiche: cosa sta succedendo?

Dove ci sta Ryan Reynolds c’è sempre una sorpresa, ma questa volta non parliamo di eroi mascherati armati fino ai denti: Free Guy della 20th Century Studios ha fatto il botto di incassi negli USA, accaparrandosi il primo posto in classifica e surclassando completamente The Suicide Squad. Un debutto coi fiocchi per il film di Shawn Levy ( Real Steel, Una notte al museo), a differenza dell’opera di James Gunn che ha subito un drastico crollo di guadagni nel secondo week-end di uscita.

Un successo stratosferico: Free Guy di Shawn Levy domina le classifiche

Free Guy ha incassato 28,4 milioni di dollari, superando di netto i 26,2 milioni incassati da The Suicide Squad. Ricordiamo che il film di James Gunn è stato classificato R, rispetto al PG-13 di Free Guy.

Fare un confronto diretto tra le due pellicole potrebbe essere interessante, soprattutto fa riflettere sul motivo per cui il pubblico ha scelto una pellicola rispetto all’altra. Tuttavia, focalizzando l’attenzione sul discorso «guadagni», gli analisti avevano puntato ad un’apertura d’incassi non superiore ai 20 milioni per la commedia con Ryan Reynolds.

A cosa è dovuto questo successo? Probabilmente, al di là del film in sé, la pellicola ha incassato di più rispetto alle altri, perché non ha avuto una distribuzione ibrida streaming/cinema, ma ha tratto beneficio dalla stessa strategia di Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, ovvero 45 giorni di esclusività in sala prima del debutto.

Al contrario The Suicide Squad, che negli USA è uscito in contemporanea streaming su HBO Max, che però ha visto un crollo di incassi nella sua seconda settimana d’uscita: Il cinecomic ha guadagnato 7.7 milioni di dollari, ovvero -70% rispetto a quanto stimato. Il totale nazionale sulle due settimane d’uscita ammonta a 42.8 milioni.

Tornando a Free Guy, Ryan Reynolds ha dichiarato con molto entusiasmo che Disney vuole rivedere Free Guy sul grande schermo, mentre Warner Bros. non vede l’ora di rivedere un’altra opera di James Gunn a sfondo DC Films, ovviamente dopo aver finito Guardiani della Galassia 3.