Freaks Out, nel poster ufficiale del nuovo film di Gabriele Mainetti appare Roma devastata dalla guerra

Freaks Out, nel poster ufficiale del nuovo film di Gabriele Mainetti appare Roma devastata dalla guerra

Freaks Out ha il suo poster ufficiale: ecco cosa sappiamo del nuovo film di Gabriele Mainetti.

Il nuovo film di Gabriele Mainetti sta per arrivare: Freaks Out ha il suo poster ufficiale. Il regista di Lo chiamavano Jeeg Robot ha previsto l’uscita per il 2021.

Freaks Out: quando arriverà il nuovo film di Gabriele Mainetti? Ecco il poster ufficiale

Roma è devastata dalla guerra, ma solo i nostri protagonisti primeggiano sullo sfondo della capitale completamente rasa al suolo. In calce alla notizia è possibile vedere il poster ufficiale del film.

La casa di distribuzione 01 Distribution ha reso ufficialmente «pubblica» la co-produzione di Goon Films, Lucky Red, Rai Cinema e Gapbusters. Nel cast del film faranno parte gli attori:

  • Claudio Santamaria,
  • Aurora Giovinazzo,
  • Pietro Castellitto (che vedremo presto nei panni di Francesco Totti nella serie Speravo de morì prima),
  • Giancarlo Martini,
  • Giorgio Tirabassi,
  • Max Mastrota,
  • Franz Rogowski.

Il soggetto originale di Freaks Out è di Nicola Guaglianone, che ha scritto anche la sceneggiatura insieme allo stesso Gabriele Mainetti. Goon films ha parlato del nuovo progetto Mainetti: «Si dice che il secondo film sia il più difficile da realizzare, soprattutto quando il primo ha generato un riscontro positivo. Non sarà facile soddisfare le aspettative ora che l’asticella si è alzata ulteriormente. Come nella precedente esperienza faremo del nostro meglio per fare di più di quello che potremmo permetterci. Alla fine l’approccio produttivo sarà com’è stato con Jeeg… solo su una scala più grande»

Mainetti ha parlato delle riprese del film, effettuate tra Lazio e Calabria: «Il tragitto della Sila è stato quello più interessante tra i tanti che abbiamo visto [...] Da un punto di vista fortemente tecnico, se penso a un viaggio come quello del trenino in una pianura non sento la vita scorrere. Qui in Sila invece, la vegetazione, le nuvole, tutto ti si muove intorno più che suggestivo e fortemente cinematografico»

Sinossi del film: "Nella Roma del 1943, in piena seconda guerra mondiale, si svolgono gli spettacoli del circo di Israel. Dopo la scomparsa misteriosa del proprietario, Matilde, Cencio, Fulvio e Mario, considerati da tutti dei «fenomeni da baraccone», si ritrovano soli senza la guida del loro padre putativo. I quattro «fratelli» cercano una via di fuga dalla città occupata dai nazisti."

Leggi anche: Evil Dead 4: ecco quando inizieranno le riprese del nuovo capitolo della saga horror di Sam Raimi