Autore: Alessandro Leonardi

Cinema - Streaming

Fratelli Russo, i registi di Avengers lavorano ad un nuovo adattamento del Canto di Natale di Dickens

Anthony e Joe Russo sono al lavoro per una nuova trasposizione cinematografica del Canto di Natale di Charles Dickens.

Ebenezer Scrooge lo conosciamo molto bene, un avido ricco finanziere che, per ritrovare la bontà nel suo cuore e lo spirito del Natale, affronterà i fantasmi del passato, del presente e del futuro. La storia è stata adattata tantissime volte, sia sul grande schermo che a teatro.

Al cinema Canto di Natale è stato sempre apprezzato dal pubblico di ogni età: ricordiamo la trasposizione Disney con Topolino, oppure il più recente A Christmas Carol di Robert Zemeckis, fino ad arrivare a S.O.S Fantasmi con Bill Murray come protagonista.

I fratelli Russo hanno intenzione di proporre una nuova versione del Canto di Natale, e la sceneggiatura è stata affidata alla coppia di sceneggiatori Mark Swift e Damian Shannon, autori di Venerdì 13 (2013) e Baywatch (2017).

A Christmas Carol di Anthony e Joe Russo?

Dopo l’annuncio del nuovo film Electric State con Millie Bobby Brown come protagonista, i fratelli Russo (Avengers: Infinity War e Endgame) potrebbero mettere le mani nello sviluppo di una versione contemporanea del Canto di Natale di Dickens. I registi di Avengers non smettono di proporre nuove idee, infatti, l’occasione di rivedere la storia di Ebenezer Scrooge tra qualche anno potrebbe essere una carta vincente. Ecco la dichiarazione degli sceneggiatori:

«I fratelli Russo ci hanno chiesto di scrivere una versione moderna del Canto di Natale, abbiamo visto ogni versione esistente. Sono qui per dirvi che la versione dei Muppet rientra nella Top 3. Da vedere ogni Natale. È meravigliosa», hanno scritto i due autori su Twitter. «Speriamo che verrà realizzato nel 2021».

Non sappiamo con sicurezza se i registi Anthony e Joe Russo saranno i registi dell’opera, oppure se vestiranno i panni di produttori con la loro AGBO, ma attendiamo conferme nei prossimi giorni.

Canto di Natale, Charles Dickens (1843)

Il romanzo di Charles Dickens è uno degli esempi più importanti di critica sociale di quel tempo, e rappresenta una delle storia sul Natale più belle di tutti i tempi. Il racconto di Dickens parla di Ebenezer Scrooge, un uomo avaro, amante del denaro e per niente incline alla bontà.

Il terribile finanziere viene visitato nella notte da tre spiriti di Natale, come gli aveva annunciato il fantasma dell’amico e collega che, proprio a causa del suo peccato di avarizia è stato condannato a vagare per il mondo con delle pesanti catene attaccate al collo.

Gli spiriti guideranno Scrooge verso la redenzione, mostrandogli il passato, il presente ed il suo futuro. Il Canto di Natalo di Dickens fonde perfettamente lo stile gotico della narrazione ad un sostenuto impegno per la lotta alla povertà, allo sfruttamento minorile e all’analfabetismo.