FKA Twings accusa Shia LaBeouf: la cantante svela un aneddoto davvero inquietante sull’attore

FKA Twings accusa Shia LaBeouf: la cantante svela un aneddoto davvero inquietante sull'attore

Shia LaBeouf ancora sotto accusa dall’ex fidanzata FKA Twings: durante un’intervista la cantante rivela un aneddoto inquietante sull’attore.

FKA Twings, nota cantante inglese, ha recentemente esposto una causa contro l’attore ed ex fidanzato Shia LaBeouf. In una nuova scottate intervista la cantante ha aggiunto altra carne al fuoco, dopo le accuse rivolte a LaBeouf per i suoi comportamenti violenti durante la loro passata relazione.

Shia LaBeouf ancora sotto accusa da FKA Twings: abusi mentali e fisici durante la relazione. L’inquietante abitudine dell’attore

FKA Twigs aveva dichiarato che i comportamenti ossessivi e gelosi di Shia LaBeouf si fossero rivelati non poco allarmanti, in quanto l’avrebbe strangolata e sottoposta ad abusi fisici e mentali solamente per gelosia in più di un’occasione.

Twings dice di aver contratto una malattia sessualmente trasmissibile dovuta dalle violenze subite e che il giorno dopo la rottura della relazione abbia sofferto di «disturbo da stress post-traumatico grave».

Nell’ultima intervista rilasciata la cantante ha detto di essere letteralmente sopravvissuta alla relazione, avendo non poca paura per gli atteggiamenti incontrollabili di LaBeouf.

Durante l’intervista la cantante ha sottolineato un aneddoto abbastanza inquietante, ovvero che l’attore si divertiva a sparare ai cani randagi, giustificando le sue azioni come una semplice e contorta preparazione alla recitazione.

«Gli ho detto: ’È davvero brutto. Perché lo fai?’ E lui mi disse: ’Perché prendo sul serio la mia arte. Non mi stai supportando nella mia arte. Questo è ciò che faccio. È diverso dal cantare. Non mi limito a salire su un palco e sculettare. Devo essere il personaggio’. Mi ha fatto sentire male, come se non avessi capito cosa vuol dire essere un attore», ha svelato TKA Twings nell’intervista.

Shia LaBeouf ha bisogno di cure: duro colpo per il licenziamento dal cast di Don’t Worry Darling

Shia LaBeouf aveva dichiarato di voler entrare in un programma di recupero. L’avvocato Shawn Holley, con un comunicato ufficiale, aveva detto:

«Shia ha bisogno di aiuto e lo sa bene. Stiamo cercando attivamente il trattamento ospedaliero a lungo termine, intensivo e significativo, di cui ha disperatamente bisogno».

Lo scorso aprile Olivia Wilde aveva licenziato LaBeouf dal cast di Don’t Worry Darling, poiché l’interprete aveva tenuto un comportamento inaccettabile sul set: «A quanto pare ancora prima dell’inizio delle riprese, LaBeouf avrebbe mostrato un comportamento non adeguato sul set, scontrandosi spesso con il cast e la troupe, inclusa la Wilde, che alla fine ha deciso di allontanarlo di sua iniziativa».

Leggi anche: Marilyn Manson: dopo le accuse di violenza e abusi, il cantante è stato cacciato da American Gods