Autore: Alessandro Leonardi

Cinema - Gossip

Ben Affleck: l’attore è ancora sconvolto dal razzismo della stampa sull’ex compagna Jennifer Lopez

Ben Affleck, durante un’intervista al podcast Awards Chatter, ha parlato della sua passata e difficile relazione con Jennifer Lopez.

Durante la trasmissione podcast dell’Hollywood Reporter - Awards Chatter, Ben Affleck ha parlato della sua passata relazione con Jennifer Lopez e di come fosse continuamente attaccata da frasi razziste e sessiste, soprattutto da parte della stampa, che dedicò alla famosa cantante un’attenzione morbosa e asfissiante che durò non pochi anni.

Ben Affleck e Jennifer Lopez: un razzismo che distrugge

Ben Affleck, durante l’intervista, ha detto: «Le persone sono state così fo*******te cattive con lei, sessiste e razziste. Sono state scritte cose orribili su di lei che se tu le scrivessi verresti licenziato in un batter d’occhio», ha dichiarato Affleck.

«Solo oggi viene celebrata e rispettata per il lavoro che ha fatto, soprattutto pensando al luogo da cui proviene e ciò che ha realizzato. Così come dovrebbe essere! Venendo dal Bronx, direi che hai più possibilità di diventare come Sonia Sotomayor (la Giudice della Corte Suprema) che di avere la carriera di Jennifer Lopez

Affleck sa benissimo che far parte di un’industria come quella Hollywoodiana può mettere in cattiva luce chiunque al minimo passo falso, che sia di banale consuetudine da gossip o di casi specifici. Nonostante si sia sfogato, Ben Affleck rimane consapevole dell’estremo ed ingiusto sistema della stampa, che attua qualsiasi mezzo per poter accaparrarsi lettori:

«C’era sempre una storia del mese e io che frequento Jennifer Lopez è diventata la storia perfetta per i tabloid in un’epoca in cui questo business è cresciuto in maniera esponenziale. Ancora oggi qualcuno mi dice ’Ti ho visto nelle foto sui giornali!’ Sì, sono uscito di casa a buttare la spazzatura, non è che ero lì apposta. Sembra che se uno esce di casa, lo sta facendo nella speranza di essere così fortunato da finire nella sesta pagina del Daily Mail. Assurdo!».

Ben Affleck ama Batman

A causa del suo alcolismo Ben Affleck è tornato a parlare del suo periodo più difficile, che lo colpì duramente all’epoca di Justice League. L’attore ha detto si essere grato di aver avuto la possibilità di interpretare Batman, soprattutto per i suoi figli che lo ricordano come l’uomo pipistrello e sovegliante di Gotham.

Ha poi elogiato Kevin Feige, presidente e boss della produzione della casa cinematografica Marvel: «Quel tipo è un maledetto genio, conosce il pubblico come nessun altro produttore».