Autore: Stefano Calicchio

Crisi economica

4
Mag

Strisce blu Roma e Fase 2: dopo la sospensione tornano a pagamento, ma riaprono anche le Ztl

Con l’avvio della Fase 2 le strisce blu per i parcheggi della città di Roma ritornano a pagamento: ecco tutti i dettagli da conoscere.

Tra le novità in arrivo con la Fase 2 di lunedì 4 maggio 2020 c’è anche un cambio di passo relativo alla mobilità nella Capitale. Il Campidoglio ha infatti deciso di non prorogare quanto deciso con un apposito provvedimento risalente allo scorso 19 marzo 2020, con il quale si sospendeva il pagamento dei parcheggi sulle strisce blu su tutto il territorio comunale.

Una scelta che era stata presa soprattutto per cercare di agevolare il più possibile coloro che erano costretti a muoversi nonostante la grave situazione di emergenza e per comprovate esigenze di necessità. Terminata la fase 1, nella città di Roma si torneranno quindi a pagare i posteggi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Impresa, fondo di garanzia fino a 25000 euro: dopo il decreto liquidità, ecco il via alle domande

Le lamentele sulla mancata proroga e l’apertura delle Ztl fino alla fine del mese

Sul punto non sono però mancate le lamentele. C’è chi riteneva infatti opportuno proseguire con l’azione di favore verso cittadini e commercianti anche nel periodo iniziale della fase 2, al fine di favorire il ritorno al lavoro di coloro che si troveranno comunque ad operare in un contesto di rischio.

Infine, dal punto di vista operativo, i parcheggi di interscambio restano aperti con un orario compatibile a quello del servizio metroferroviario, ovvero dalle 5h15 del mattino alle 0h30 di notte. Mentre dal punto di vista delle Ztl, le zone a traffico limitato di Trastevere, Tridente e Centro Storico restano non attive. Per mantenersi aggiornati è possibile visitare il sito del Comune di Roma nella sezione dei servizi per la mobilità.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, in Michigan gli americani rompono la quarantena: la protesta nella capitale