Sparatoria a Toronto: 13 persone rimaste ferite durante l’attacco

Sparatoria a Toronto: 13 persone rimaste ferite durante l’attacco nella notte di domenica.

Sparatoria a Toronto alle 10 di domenica sera (le 4 di notte in Italia), nella quale ben 13 persone sono rimaste ferite e una donna è morta. E’ successo nel quartiere di Greektown quando un uomo ha improvvisamente sparato contro una vetrina.

Cos’è successo durante la sparatoria di Toronto

Ben 13 le persone rimaste ferite durante la sparatoria nel quartiere di Greektown nella città di Toronto, tra le quali anche una bambina di 9 anni. Un solo morto, una donna, uccisa da uno dei colpi di pistola sparati improvvisamente da un uomo che camminava sulla Danforth Avenue, una delle principali vie commerciali della città.

Alcuni video amatoriali, ripresi da persone che si trovavano nei pressi del punto dove è avvenuta la sparatoria, mostrano un uomo vestito completamente di nero, che cammina lungo le vetrine dei vari negozi e ristoranti, per poi iniziare a sparare diversi colpi di arma da fuoco contro il ristorante Demetres.

L’aggressore è rimasto ferito dalla polizia intervenuta prontamente sul luogo dell’attacco, dopo aver ricevuto alcune chiamate subito dopo i primi colpi di pistola. Non sono ancora chiari i motivi per i quali l’uomo avrebbe aperto il fuoco contro degli innocenti, così come l’identità dell’aggressore che al momento non è ancora stata resa nota.

I testimoni che si trovavano nei pressi del luogo dell’attacco raccontano di aver visto un uomo, di circa 30 anni, vestito completamente di nero e con un’espressione “orribile” sul volto che ha sparato diversi colpi di pistola, a più riprese. Parlano di circa 20 o 30 colpi di arma da fuoco in totale, i quali hanno non soltanto ucciso una donna ma ferito 13 altre persone, trasportate immediatamente in ospedale.

Sparatoria a Toronto: si può parlare di attentato?

Al momento la polizia di Toronto non ha ipotizzato in nessun modo che per quanto riguarda la sparatoria di Toronto si possa parlare di attentato. L’attacco al momento si può definire soltanto come un caso isolato di una sparatoria, le cui cause non sono purtroppo al momento note agli agenti.

Le sparatorie in Canada

Il Canada non sembrava essere soggetto a così tante sparatorie almeno fino al 2014-2017, quando sono iniziate ad aumentare esponenzialmente. Proprio nel fine settimana dell’attacco al Demetres, la polizia di Toronto aveva deciso di aumentare i controlli sulle strade della città e di rafforzare il numero di agenti presenti nei punti di maggior afflusso di persone. Sicuramente ora questo avverrà con effetto immediato, per evitare che abbia luogo un seguito alla tragica sparatoria di domenica notte a Greektown.